Sirio Day: il Fondo costruisce la “rete”

Scritto il alle 08:55 da [email protected]

Manifestazione-convegno del Fondo Sirio a supporto della campagna delle adesioni. Riuniti a Roma i delegati sindacali delle Organizzazioni firmatarie dell’accordo istitutivo,

Dopo la riunione tenutasi il 12 dicembre 2012 presso il Ministero della Funzione Pubblica, organizzata dal Dipartimento Funzione Pubblica unitamente all’Aran – l’Agenzia Negoziale per la Pubblica Amministrazione – e la partecipazione della Covip, rivolta ai capi del personale delle Amministrazioni Pubbliche, Sirio ha riunito l’altra parte dei soggetti istitutivi, cioè i delegati delle Organizzazioni Sindacali firmatarie dell’accordo. Solo   da un’azione su più fronti, in pratica, può si assicurare il successo di tutta l’operazione.

Aprendo i lavori il presidente di Sirio Giorgio Allegrini ha sottolineato un’esigenza  imprescindibile di costituire una rete capillare per raggiungere tutti i dipendenti delle pubbliche amministrazioni in un rapporto quasi quotidiano per un reale sfondamento nel recalcitrante e diffidente mondo dei lavoratori pubblici.

In sintesi  questo è il  senso  reale della manifestazione organizzata dal Fondo  il 27 febbraio scorso presso l’auditorium di Via Rieti a Roma. Un specie di Sirio Day. All’appuntamento hanno  partecipato sia l’Inpdap/Inps che il Mefop. Dopo la relazione del presidente Allegrini, sono seguiti approfondimenti tematici sulla previdenza complementare.

Per i delegati sindacali  è stato immaginato un’azione informativa e di educazione previdenziale, per informare correttamente i dipendenti pubblici, non certamente fare pubblicità al fondo; per questa ci dovrebbe pensare il fondo stesso,. Non è possibile che i Pip aumentano in maniera decisiva mentre gli aderenti ai fondi negoziali “stanno al palo”, eppure chi aderisce al Pip, magari lo fa perchè non vuole conferire il proprio tfr, ma rinuncia al contributo del datore di lavoro, all’1,5% calcolato su base del tfs e all’ulteriore  contributo aggiuntivo dell’1% che spetta per un anno a chi si iscrive al primo anno di vita del fondo.

Probabilmente l’aumento delle sottoscrizione dei pip dipende anche dal fatto che il collocatore viene a prendersi il caffè a casa del potenziale cliente e con calma e precisione spiega la sua polizza in un contatto diretto con il cliente. Lo scopo della riunione non è stata solo quella   approfondire le conoscenze sulla previdenza complementare in modo di poter rispondere in maniera precisa alle domande che vengono poste e fare chiarezza sugli aspetti che destano preoccupazione, come la possibile perdita del tfr che è in assoluto, una favole metropolitana, ma anche quello che in ogni città, in ogni posto di lavoro, indipendentemente dalle amministrazioni che comunque si sono già impegnate a svolgere il loro lavoro, ci sia una presenza fisica di un delegato esperto. Una rete, un gruppo che interloquisce con il fondo, tanti info point di Sirio,  immaginando altresì  una sorte di coordinamento con delle password riservata. Questo a prescindere dalle autonome iniziative  che le Organizzazioni Sindacali  facenti parte del fondo metteranno in campo.

Poi sono state presentate importanti anticipazioni. La più importante è quella presa dal Ministero della Funzione Pubblica sull’attivazione di una campagna di propaganda attraverso la pubblicità progresso a favore della previdenza complementare.

Essendo una decisione già presa, il mutato quadro politico non dovrebbe modificare quest’impegno. Almeno si spera, perchè solo una campagna pubblicitaria fatta come nel 2007 può riavviare un motore da lungo tempo in stand by.

Inoltre Sirio parteciperà al Forum Pa. Sembrava che quest’anno il forum dovesse essere soppresso, ma poi è prevalso il buon senso e si farà solo che cambierà la sede e si farà al palazzo dei congressi all’Eur. Il cambio di sede dovrebbe consentire anche una maggiore partecipazione dei cittadini.

E’ stato messo sul sito del fondo un spot pubblicitario, ma quello che è più importante, un motore di simulazione, caricato degli stipendi tabellari dei ministeriali e dei dipendenti degli enti pubblici non economici, dove ognuno potrà “presumere” la propria posizione previdenziale .

SIRIO è il Fondo pensione complementare senza scopo di lucro,  iscritto all’Albo della Covip con il n. 165 che opera in regime di contribuzione definita accumulata secondo il principio della capitalizzazione individuale. Lo scopo è quello di garantire agli associati il mantenimento di una copertura previdenziale che, integrata a quella del sistema pubblico ( che è bene sapere non potrà più corrispondere al 70-80% dell’ultima retribuzione come è stato finora, sarà di poco superiore al 50% della stessa), possa garantire un dignitoso tenore di vita ai lavoratori nel momento del pensionamento.   Riguarda i dipendenti  dei ministeri, enti pubblici non economici, come l’Inps e l’Inail la Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Cnel, dell’Enac, dell’Università, di Sperimentazione e Ricerca, delle Agenzie Fiscali e del Demanio Fra non molto anche  lavoratori del Coni e delle Federazioni Sportive.

In attesa dell’applicazione della dichiarazione congiunta fatta all’Aran, attualmente non beneficiano della quota aggiuntiva del contributo delle amministrazioni statali sopra descritta, i lavoratori di: Enti Pubblici non Economici, ENAC, CNEL, Università, Sperimentazione e Ricerca, Agenzia del Demanio, CONI Servizi e Federazioni Sportive.   I costi per chi si iscrive sono: 2,75 € a carico dell’aderente da versare in unica soluzione all’atto dell’adesione più  20,00 euro  all’anno. La quota associativa annuale verrà prelevata in 13 ratei mensili dalle quote di contribuzione.

Camillo Linguella

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Sirio Day: il Fondo costruisce la “rete”, 8.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
I dati macro non sorreggono il trend. Lo stiamo predicando da diversi giorni e oggi è arrivata la
L'entusiasmo e l'euforia dei giorni scorsi, l'inutile frenesia per un accordo inesistente o un n
Ftse Mib: l'indice italiano apre negativamente in scia ai dati macro del comparto manifatturiero ted
L’Inps ha emanato la Circolare n. 43/ 2019, che disciplina le richieste di Reddito di cittadinanza
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dieci mila euro di differenza a listino si possono azzerare tra doppio effetto di Ecobonus ed Ec
Ieri è stato un giorno trionfale per gli amici di Machiavelli, la Federal Reserve ha dovuto amm
Avvio contrastato per le Borse europee dove Piazza Affari conferma il suo buon periodo. Il Ftse Mib
Solo due parole, non ne servono poi molte in fondo questo è un Paese di belle addormentate, anc
FED: prima falchi, poi colombe, e poi agnellini… E’ sorprendente i percorso di Jerome Powell