Cerca nel Blog

Il Rilancio di Perseo Sirio passa attraverso la polizza sanitaria

perseosirio Il fondo pensione complementare per i pubblici dipendenti si attrezza a decollare e chiede innanzitutto il superamento delle differenze normative. Queste differenze creando condizioni di minor favore sono un obiettivo ostacolo, assieme ad altri, alla campagna di decollo. Rafforzati i rapporti operativi con le PPAA. Saranno aperti degli “sportelli informativi” nei più grandi luoghi di lavoro pubblici come Asl, Ospedali, Ministeri, Comuni , Regioni ed Enti pubblici come l’Inps e l’Inail.

Nella sede dell’Anci a Roma il 18 dicembre 2014 si è svolta una conferenza stampa del Fondo Pensione Complementare dei pubblici dipendenti Perseo Sirio.Fondo PERSEO SIRIO, frutto di una fusione tra Fondo Perseo e Fondo Sirio avvenuta in data 01 ottobre 2014, è un Fondo di Pensione Complementare, di natura associativa e NO Profit, nato con l’obiettivo di permettere ai lavoratori di garantire una copertura previdenziale integrativa a quella del sistema obbligatorio.

Data la natura negoziale del Fondo, possono aderirvi solo ed esclusivamente categorie contrattuali specifiche, in particolare è destinato nel settore pubblico:

  • dipendenti dei Ministeri, delle Regioni, delle Autonomie Locali e Sanità, degli EPNE, dell’ENAC, del CNEL, delle Università e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione, delle Agenzie Fiscali;
  •  dirigenti e medici della Sanità.

Nel settore privato
• dipendenti dei settori affini;
• dipendenti UNIONCAMERE;
• dipendenti di Case di Cura e Case di Riposo private.
Nel corso della Conferenza è stato sottolineato come l’attuale normativa che regola i due

Il presidente W Boccali ed il direttore Generale M. Sarti di Perseo Sirio

Il presidente W Boccali ed il direttore Generale M. Sarti di Perseo Sirio

Fondi pensione del lavoro pubblico (Perseo- Sirio ed Espero) sia quella contenuta nel Dlgs. n. 124/93, mentre per tutte le altre forme pensionistiche complementari si applica il successivo decreto legislativo n.252/05.
La riforma della previdenza complementare introdotta con il Dlgs. 252/05 migliorativa rispetto a quella precedente, a cominciare dai benefici fiscali, non ha trovato finora nessuna equiparazione a causa del mancato esercizio di una delega specifica prevista nella legge 243/2004 e nonostante tutti gli impegni e le assicurazioni presi dai vari governi che si sono succeduti. Per cui per i dipendenti pubblici valgono delle regole e per i dipendenti privati delle altre ( più favorevoli).
Si è così creata una situazione sperequata , oltre alla disciplina fiscale, anche per le prestazioni, tra i Fondi pensione i del settore pubblico e le altre forme pensionistiche e, perciò, una condizione competitiva di svantaggio rispetto al mercato del risparmio previdenziale in genere.
Visto che per le strade ordinarie non si è mai giusti a nessuna soluzione, il Fondo Perseo Sirio ha dato mandato ai propri legali di verificare l’esistenza delle condizioni per ricorrere all’Antitrust.
A questo svantaggio di partenza, se ne aggiunge oggi un secondo. A fronte di una diversa e meno favorevole disciplina fiscale, i lavoratori del pubblico impiego si vedrebbero comunque esteso l’inasprimento fiscale sul Tfr e sui rendimenti previsti dalla legge di stabilità.

Perseo Sirio chiede perciò che, a fronte all’esclusione per il prossimo triennio della possibilità di ricevere mensilmente il Tfr in busta paga da parte dei lavoratori pubblici, non sia neppure applicato l’inasprimento fiscale a carico del Tfr e dei rendimenti finanziari dei loro Fondi pensione (Perseo Sirio ed Espero).Il governo nel frattempo ha confermato gli aumenti sulla tassazione dei fondi pensione e Casse professionali dall’11,5 al 20% per i fondi pensione e dal 20 al 26% per i fondi delle casse di previdenza, ma con una tassazione agevolata sui rendimenti per la quota di investimenti che sostengono investimenti infrastrutturali delle Casse e dei fondi di previdenza complementare a medio e lungo periodo individuate con apposito decreto del Mef.
Ma a parte queste che sono questioni che comunque non troveranno soluzioni nel breve periodo, oltre alle questioni richiamate, il Fondo dei ministeriali, degli enti locali  e della sanità,  è impegnato, nello sviluppo della propria attività, sia in direzione dell’arricchimento delle prestazioni per i propri associati, sia in direzione dello sviluppo di una campagna d’informazione a favore dei lavoratori pubblici, ancora oggi poco informati dei loro diritti.

La novità più rilevante è l’attivazione di una polizza sanitaria in favore dei propri aderenti.

Perseo Sirio ha raggiunto un accordo con RBM Previmedical per l’estensione a tutti gli aderenti al Fondo di una copertura sanitaria di base a partire dal 1° gennaio 2015. Ciò con l’obiettivo di diventare sempre più il “polo del welfare integrativo del pubblico impiego”. D’ altra parte di fronte all’arretramento di questo altro segmento di welfare che è la Sanità, di cui le forze sociali sono comunque impegnate pere il rafforzamento del Servizio Sanitario Nazionale, è indubbio che nell’immediato  la polizza sanitaria di Perseosirio, è una risposta pressocchè necessitata anche dalla riforma Fornero. Questa, innalzando di molto  l’età per il pensionamento, aumenta i rischi di morbilità e di infortunistica.
Sul piano dello sviluppo dell’informazione e della promozione della previdenza complementare, il Fondo  ha avviato una diffusa campagna d’informazione rivolta ai pubblici dipendenti e alla diffusione della cultura previdenziale.
Così, a partire dal gennaio 2015, saranno aperti degli “sportelli informativi” nei più grandi luoghi di lavoro pubblici (Asl, Ospedali, Ministeri, Comuni e Regioni, Enti pubblici e di ricerca, ecc.). Inoltre, saranno avviati incontri con le parti costitutive dei Fondi e con il Governo, per convenire un percorso comune che conduca allo sviluppo della previdenza complementare nel settore pubblico.
Infine, l’unificazione dei due Fondi preesistenti Perseo e Sirio, consentirà di offrire servizi migliori con un’ulteriore ottimizzazione dei costi, un rafforzamento del patrimonio disponibile e, con l’avvio della gestione finanziaria, una maggiore diversificazione degli investimenti, a vantaggio dei rendimenti e delle future pensioni dei dipendenti pubblici che potranno adeguatamente integrare i sempre più prevedibilmente bassi assegni pensionistici dell’Inps.

Camillo Linguella

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Il Rilancio di Perseo Sirio passa attraverso la polizza sanitaria, 8.5 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Non sarà anche il toro di una volta, ma resta pur sempre un mercato che ha le basi per continuare
Settimana importante per Piazza Affari, all'indomani dell'approvazione dello schema definitivo per i
Guest post: Trading Room #253. L'indice FTSEMIB si trova inchiodato in un trading range stretto e
Solo alcuni flash, nulla di più, in fondo questo è quello che si merita un popolo di belle addor
I tentativi di far aderire i lavoratori alla previdenza complementare sono parecchi, uno degli ostac
Analisi Tecnica Il mercato non da' ancora segnali e quindi divertiamoci con le varie ipotesi....
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
PREVISIONE Come abbiamo potuto costatare il triangolo azzurro è stato rotto al ribasso