Il Rilancio di Perseo Sirio passa attraverso la polizza sanitaria

perseosirio Il fondo pensione complementare per i pubblici dipendenti si attrezza a decollare e chiede innanzitutto il superamento delle differenze normative. Queste differenze creando condizioni di minor favore sono un obiettivo ostacolo, assieme ad altri, alla campagna di decollo. Rafforzati i rapporti operativi con le PPAA. Saranno aperti degli “sportelli informativi” nei più grandi luoghi di lavoro pubblici come Asl, Ospedali, Ministeri, Comuni , Regioni ed Enti pubblici come l’Inps e l’Inail.

Nella sede dell’Anci a Roma il 18 dicembre 2014 si è svolta una conferenza stampa del Fondo Pensione Complementare dei pubblici dipendenti Perseo Sirio.Fondo PERSEO SIRIO, frutto di una fusione tra Fondo Perseo e Fondo Sirio avvenuta in data 01 ottobre 2014, è un Fondo di Pensione Complementare, di natura associativa e NO Profit, nato con l’obiettivo di permettere ai lavoratori di garantire una copertura previdenziale integrativa a quella del sistema obbligatorio.

Data la natura negoziale del Fondo, possono aderirvi solo ed esclusivamente categorie contrattuali specifiche, in particolare è destinato nel settore pubblico:

  • dipendenti dei Ministeri, delle Regioni, delle Autonomie Locali e Sanità, degli EPNE, dell’ENAC, del CNEL, delle Università e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione, delle Agenzie Fiscali;
  •  dirigenti e medici della Sanità.

Nel settore privato
• dipendenti dei settori affini;
• dipendenti UNIONCAMERE;
• dipendenti di Case di Cura e Case di Riposo private.
Nel corso della Conferenza è stato sottolineato come l’attuale normativa che regola i due

Il presidente W Boccali ed il direttore Generale M. Sarti di Perseo Sirio

Il presidente W Boccali ed il direttore Generale M. Sarti di Perseo Sirio

Fondi pensione del lavoro pubblico (Perseo- Sirio ed Espero) sia quella contenuta nel Dlgs. n. 124/93, mentre per tutte le altre forme pensionistiche complementari si applica il successivo decreto legislativo n.252/05.
La riforma della previdenza complementare introdotta con il Dlgs. 252/05 migliorativa rispetto a quella precedente, a cominciare dai benefici fiscali, non ha trovato finora nessuna equiparazione a causa del mancato esercizio di una delega specifica prevista nella legge 243/2004 e nonostante tutti gli impegni e le assicurazioni presi dai vari governi che si sono succeduti. Per cui per i dipendenti pubblici valgono delle regole e per i dipendenti privati delle altre ( più favorevoli).
Si è così creata una situazione sperequata , oltre alla disciplina fiscale, anche per le prestazioni, tra i Fondi pensione i del settore pubblico e le altre forme pensionistiche e, perciò, una condizione competitiva di svantaggio rispetto al mercato del risparmio previdenziale in genere.
Visto che per le strade ordinarie non si è mai giusti a nessuna soluzione, il Fondo Perseo Sirio ha dato mandato ai propri legali di verificare l’esistenza delle condizioni per ricorrere all’Antitrust.
A questo svantaggio di partenza, se ne aggiunge oggi un secondo. A fronte di una diversa e meno favorevole disciplina fiscale, i lavoratori del pubblico impiego si vedrebbero comunque esteso l’inasprimento fiscale sul Tfr e sui rendimenti previsti dalla legge di stabilità.

Perseo Sirio chiede perciò che, a fronte all’esclusione per il prossimo triennio della possibilità di ricevere mensilmente il Tfr in busta paga da parte dei lavoratori pubblici, non sia neppure applicato l’inasprimento fiscale a carico del Tfr e dei rendimenti finanziari dei loro Fondi pensione (Perseo Sirio ed Espero).Il governo nel frattempo ha confermato gli aumenti sulla tassazione dei fondi pensione e Casse professionali dall’11,5 al 20% per i fondi pensione e dal 20 al 26% per i fondi delle casse di previdenza, ma con una tassazione agevolata sui rendimenti per la quota di investimenti che sostengono investimenti infrastrutturali delle Casse e dei fondi di previdenza complementare a medio e lungo periodo individuate con apposito decreto del Mef.
Ma a parte queste che sono questioni che comunque non troveranno soluzioni nel breve periodo, oltre alle questioni richiamate, il Fondo dei ministeriali, degli enti locali  e della sanità,  è impegnato, nello sviluppo della propria attività, sia in direzione dell’arricchimento delle prestazioni per i propri associati, sia in direzione dello sviluppo di una campagna d’informazione a favore dei lavoratori pubblici, ancora oggi poco informati dei loro diritti.

La novità più rilevante è l’attivazione di una polizza sanitaria in favore dei propri aderenti.

Perseo Sirio ha raggiunto un accordo con RBM Previmedical per l’estensione a tutti gli aderenti al Fondo di una copertura sanitaria di base a partire dal 1° gennaio 2015. Ciò con l’obiettivo di diventare sempre più il “polo del welfare integrativo del pubblico impiego”. D’ altra parte di fronte all’arretramento di questo altro segmento di welfare che è la Sanità, di cui le forze sociali sono comunque impegnate pere il rafforzamento del Servizio Sanitario Nazionale, è indubbio che nell’immediato  la polizza sanitaria di Perseosirio, è una risposta pressocchè necessitata anche dalla riforma Fornero. Questa, innalzando di molto  l’età per il pensionamento, aumenta i rischi di morbilità e di infortunistica.
Sul piano dello sviluppo dell’informazione e della promozione della previdenza complementare, il Fondo  ha avviato una diffusa campagna d’informazione rivolta ai pubblici dipendenti e alla diffusione della cultura previdenziale.
Così, a partire dal gennaio 2015, saranno aperti degli “sportelli informativi” nei più grandi luoghi di lavoro pubblici (Asl, Ospedali, Ministeri, Comuni e Regioni, Enti pubblici e di ricerca, ecc.). Inoltre, saranno avviati incontri con le parti costitutive dei Fondi e con il Governo, per convenire un percorso comune che conduca allo sviluppo della previdenza complementare nel settore pubblico.
Infine, l’unificazione dei due Fondi preesistenti Perseo e Sirio, consentirà di offrire servizi migliori con un’ulteriore ottimizzazione dei costi, un rafforzamento del patrimonio disponibile e, con l’avvio della gestione finanziaria, una maggiore diversificazione degli investimenti, a vantaggio dei rendimenti e delle future pensioni dei dipendenti pubblici che potranno adeguatamente integrare i sempre più prevedibilmente bassi assegni pensionistici dell’Inps.

Camillo Linguella

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Il Rilancio di Perseo Sirio passa attraverso la polizza sanitaria, 8.5 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
PREVISIONE In seguito alle ipotesi fatte nell'articolo precedente, posso ora chiarire alcun
Ferragosto è alle porte e si va verso il tutto esaurito in molte destinazioni italiane e che chiud
Venti di guerra, tensioni internazionali, geopolitica che torna protagonista. Ma in realtà questa
Quando abbiamo parlato in passato di criptovalute e soprattutto di Bitcoin,  abbiamo detto che
Il governo avrebbe quasi messo a punto il decreto attuativo della cosiddetta Ape Volontaria, che pot
Analisi Tecnica Come vi dicevo e .... "tutto il contrario di tutto".... Ecco far un harami rialzis
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us