Quel prelievo forzoso al Fondo credito pensionati statali e …. Buon Natale a tutti!

Scritto il alle 11:07 da [email protected]

babbonLa legge di stabilità ha stabilizzato alcune cose e ne ha destabilizzato molte altre. Il bilancio complessivo è formalmente in pareggio, ma socialmente non è così.

Cioè sono stati stabilizzati gli 80 euro al mese per chi guadagna fino a 24mila euro, ma non sono stati estesi agli incapienti, cioè coloro che guadagnano meno di 8000 e ai pensionati di pari reddito, ne sono stati apportati dei correttivi per le fasce di reddito. Per cui marito e moglie che percepiscono 24 mila euro ciascuno si prendono 160 euro mensili, mentre un monoreddito con 25mila euro non prende niente .
Sulle altre misure, trf fondi pensione, ecc …, abbiamo già detto e se sarà il caso approfondiremo successivamente.
Una misura che non viene neppure citata da tutti i media che viceversa hanno fatto ampi servizi sulla legge di stabilità, è quella del prelievo forzoso effettuato ai danni dei dipendenti e pensionati del pubblico impiego.
Come si sa, a causa della virtualizzazione del loro tfr, cioè esistente solo sulla carta, ma non come accantonamento reale, ed anche questo è un nodo che prima o poi bisognerà pur cominciare a sciogliere, non possono usufruire dell’anticipo né del Tfr né del Tfs per acquisto o ristrutturazione casa, né se iscritti alla previdenza complementare, possono chiedere un’anticipazione fino al 30% del capitale accumulato come per gli altri lavoratori.
I dipendenti e pensionati pubblici possono solo chiedere prestiti al Fondo Credito statali gestito dall’Inps, ma autofinanziato dagli stessi dipendenti con una trattenuta dello 0.35% dello stipendio o della pensione. Questi soldi così raccolti non vengono utilizzati solo per attività creditizie, ma bensì per attività sociali, come borse studi, case albergo per anziani, vacanze all’estero, e molte altre attività.
Ora anche in questo caso si è abbattuta la scure del governo.
Il comma 306 dell’articolo 1 della legge impone all’INPS un prelievo forzoso di 50 milioni di euro delle entrate per interessi attivi, al netto dell’imposta sostitutiva, derivanti dalla concessione di prestazioni creditizie agli iscritti al fondo credito statali e procede al riversamento all’entrata del bilancio dello Stato. Non viene specificato se si tratta di una somma una tantum oppure annuale.
Così per le attività sociali l’Inps avrà disposizione 50 milioni in meno e per i pensionati che hanno bisogno di prestito si arrangino come possono.
Ma nonostante tutto, perché siamo sempre fiduciosi ed ottimisti che alla fine qualcosa cambia ed in meglio, approfitto per rivolgere a tutti, in particolare ai pensionati e a quelli che aspirano a diventarlo ed agli aderenti alla previdenza complementare, un caldo e sincero augurio di Buon Natale e Felice Anno nuovo.
Camillo Linguella

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Quel prelievo forzoso al Fondo credito pensionati statali e …. Buon Natale a tutti!, 10.0 out of 10 based on 1 rating
2 commenti Commenta
perplessa
Scritto il 28 dicembre 2014 at 11:49

grazie per la notifica, ho fatto bene a non iscrivermi al fondo quando sono andata in pensione. per i pensionati l’iscrizione è volontaria. quando lo avranno scippato del tutto, rimarrà la trattenuta. questo è lo stile usuale. ma che diamine, ci sono le banche per la cessione del quinto? no?
detto questo l’episodio è gravissimo, perchè sancisce che lo stato può prelevare indebitamente quattrini da qualsiasi cittadino.

perplessa
Scritto il 28 dicembre 2014 at 12:04

mi sto chiedendo che fine farà la buonuscita. nella medesima l. di stabilità hanno imposto per legge l’erogazione della buonuscita dopo 24 mesi. che diventano 27 a causa del fatto che gli interessi scattano dopo quella data, quindi l’inps calcole le tempistiche col cronometro in perfetto stile italiota. in più c’è la rateizzazione stabilita con la l. di stabilità dell’anno scorso.
all’atto pratico satnno procrastinando di alcuni anni gli esborsi, ma quando scatterò l’ora x che si dovrà iniziare a pagare la gente che succederà?

Articoli dal Network
Ho deciso di scrivere questo report perché osservo commenti a report sui mercati che sono a mio avv
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La forte pressione speculativa che ha dominato nelle ultime settimane sembra in via di esaurimento
La piena occupazione, il migliore dei mondi possibili, non si trova più un solo disoccupato, in
Come al solito vediamo velocemente la situazione del nostro indice Biotech: come vedete qui sotto
In questo inizio 2018, un altro grande protagonista del mercato è stato l’oro nero, ovvero il
Piazza Affari inizia la settimana con tonicità dopo aver infranto il muro dei 23mila punti ed av
Guest post: Trading Room #270. Dopo un "sontuoso" rally di inizio 2018, ci ritroviamo con un indic
Le fasi della previdenza complementare sono essenzialmente tre e si spalmano su un arco temporale in
Analisi Tecnica Nuovi massimi e doji star di indecisione in prossimità della resistenza di lungo a