Il Fondo dei Poligrafici, un esempio paradigmatico

Scritto il alle 09:34 da [email protected]

Un fondo pensione con 4 mila attivi e 16.000 pensionati non può reggere. In piccolo è la schematizzazione di quello che potrebbe accadere all’Inps che oggi è alle prese di due trend opposti, quello del lavoro in picchiata fino a ieri ed in moderata stabilità oggi e quello demografico in salita fino ad ieri ed in moderata contrazione oggi. Poi ci sono altri accidenti voluti dalla politica, come la soppressione e l’incorporazione dell’Inpdap.
All’XI Congresso degli attuari tenuto a Bologna dal 15 al 17 giugno 2016 sono stati fatti questi numeri sulle pensioni e, trattandosi di attuari, con precisione assoluta:
uscite per pensioni 216 107 miliardi di euro
entrate per contributi 189 595
saldo negativo – 26 512
lavoratori occupati 22 421 559
pensionati (contributivi) 16 259 491
numero delle pensioni 23 198 474
rapporto occupati/pensionati 1,3
Dopo questo memento torniamo ai poligrafici
Il Fondo Pensione dei poligrafici Fiorenzo Casella ha evitato, al momento il default ma ha dovuto ridurre le pensioni in essere del 25% per bloccare gli squilibri di bilancio, squilibri generati dalla riduzione dei contributi negli ultimi anni.
E’ un dato che penalizza fortemente i pensionati del fondo e fornisce molti spunti di riflessione agli altri, politici, economisti e studiosi della materia, nonché serie preoccupazioni per i lavoratori. La questione però non riguarda le forme di previdenza complementare disciplinate dal decreto legislativo 252/2005, perché è basata sulle prestazioni a contribuzioni definite e a capitalizzazione individuale. Cioè ognuno ha il suo salvadanaio ed i suoi contributi non finiscono nel calderone generale Inps dove le risorse non sono mai costanti ma variano da un anno all’altro a seconda dell’andamento dell’occupazione ( sistema a ripartizione: più occupazione più contributi, più solidità del sistema).

Il Casella è uno dei fondi di previdenza integrativa storici, nato 1958, quindi un fondo cosiddetto preesistente, Il Casella è un fondo a gestione diretta, non a capitalizzazione nato cioè in tempo di vacche grasse prima dell’attuale disciplina della previdenza integrativa.
Purtroppo oggi quasi tutti gli iscritti sono ormai in pensione e solo 4 mila sono ancora attivi, con conseguenze catastrofiche per l’ impossibilità di reperire fondi necessari per poter erogare gli assegni previdenziali spettanti al momento dell’adesione.
Per i gestori la riduzione degli importi in essere è stata una scelta obbligata disposizione,  necessaria per evitare il default.
Le cause di questa situazione sono imputabili in parte alla crisi, ma in parte anche alla comunicazione on line ed ai nuovi sistemi di composizione per la stampa dei giornali. Le aziende in meno di dieci anni hanno dimezzato le copie vendute e persa pubblicità di oltre il 60%, con pesanti ricadute sull’occupazione.

Ma forse si è intervenuti troppo tardi per far fronte ad una situazioni che era nota da tempo.

Infatti l’allarme era già stato lanciato nel lontano 1998 e nel 2005 ci fu anche un’indagine conoscitiva del Senato che aveva lanciato l’allarme sulla sostenibilità del Fondo, segnalando che il rapporto tra lavoratori attivi e pensionati era di uno a due.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
  ITALIA: paese di santi, di poeti e di navigatori. Oggi forse bisognerebbe aggiornare il
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Apertura negativa per il Ftse Mib, ma altro era difficile aspettarsi dopo la dinamica intraday di ie
Avremo la Nostra Criptovaluta ! E' la classica frase che si sente dire da supponenti manager, tel
Chi non ricorda il mitico film, "Fuga per la vittoria" il film come scrive Wikipedia, liberamente
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Gli small traders sono ancora in una situazione di sicurezza, però il quadro continua ad essere c
  Quando parlavo di mercato unidirezionale, molti facevano finta di non capire. Ora gli
Ftse Mib: l'indice italiano apre in gap up dopo il taglio del rating di Moody's che è stato comunqu
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec