L’Italia fanalino di coda UE per la complementare

Scritto il alle 08:51 da [email protected]

Gli asset esaminati nell’annuale studio 2017 di IPE, Investment Pensions Europe, dei principali fondi pensione europei ammontano complessivamente a 7,04 trilioni di euro, rispetto ai 6,74 euro dell’anno scorso, con un incremento del 4,45%. Eppure questa crescita nel patrimonio non è omogenea. I tre grandi mercati delle pensioni aziendali – Paesi Bassi, Svizzera e Regno Unito – rappresentano circa la metà delle dei loro asset, mentre un mercato in crescita come l’Italia rappresenta meno del 3% del totale. La classifica stilata da IPE degli asset pensionistici include un considerevole gruppo di enti obbligatori del primo pilastro, tra cui la Versorgungswerke della Germania e le assicurazioni mutualistiche della Finlandia. Sono inclusi anche i fondi sovrani il cui mandato è direttamente connesso al sistema pensionistico, includendo il Norway’s Government Pension Fund Global – che in sé conta oltre il 12% del  totale – ma anche il Zilverfonds del Belgio, Il FRR francese, il Fondo de Reserva de la Seguridad Social della Spagna, i fondi AP svedesi e la Compenswiss della Svizzera.

Dal rapporto abbiamo riportato degli stralci relativi ad alcuni paesi della UE più significativi.

Austria: la politica mette le pensioni in secondo piano
Punti chiave
• Le elezioni anticipate hanno messo in secondo piano il dibattito sulla pensione.
• I fondi pensione sono in buone condizioni.
• Non esiste una crescita significativa del mercato pensionistico integrativo.
Il Governo Austriaco aveva un piano sulle pensioni ma è stato accantonato. Lo scorso anno, l’IPE aveva segnalato come il cancelliere austriaco Christian Kern voleva presentare un programma, l’Austria 2025, che avrebbe incluso una strategia sulle pensioni. Ma poi la coalizione governativa crollò e se riparlerà dopo le elezioni per ottobre 2017.

 

 

 

 

Belgio: obiettivo riforma delle pensioni
Punti chiave
• Il ministro delle pensioni intende rafforzare il legame tra lavoro e pensioni.
• Il governo ha approvato un disegno di legge per la creazione di un secondo pilastro per il settore pubblico.
• Sono in corso discussioni su una proposta di pensioni integrative su base volontaria..
Il governo belga ha un progetto a lungo termine per trasformare il sistema pensionistico statale in un  sistema di incrementi percentuali, che vengono successivamente convertiti in un importo pensionistico. Il ministro delle pensioni, Daniel Bacquelaine, ha dichiarato di voler definire la base giuridica del sistema dei punti prima della fine dell’attuale legislatura prevista nel 2019, affinché possa entrare in vigore nel 2025. Il sistema dei punti è un pò come quello in vigore all’Inail dove per esempio ad x punti di invalidità corrisponde una determinata rendita.

Danimarca: La Danimarca si muove per aumentare le rendite delle pensioni
Punti chiave
• Il nuovo piano governativo mira a eliminare alcuni disincentivi per salvare le pensioni private.
• Il governo assegnerà 336 milioni di euro allo scopo di aumentare le pensioni
• I fondi pensione hanno vinto sulla riduzione della tassazione delle pensioni.

Le riforme sulle pensioni e dei fondi pensione integrativi hanno contribuito a cambiare l’ambiente operativo nel settore pensionistico danese nel corso dell’ultimo anno.
Un nuovo piano governativo è stato pubblicato a maggio con il titolo “Più anni sul mercato del lavoro”, che prevede proposte legislative volte a incrementare i vantaggi del risparmio per le pensioni private e ridurre il numero di persone che risparmiano poco o niente ( ed aumentare l’età per il pensionamento).
Il governo vuole dare un contributo supplementare ai fondi pensione riducendo però dei benefici statali. Ma i Fondi pensione non condividono quest’impostazione ed affermano che la nuova misura scoraggerà le nuove adesioni.

Francia: si riforma tutto
Punti chiave
• È stata pubblicata la regolamentazione di attuazione sui veicoli a finanziamento pensionistico professionale conformi a IORP.
• Sono state presentate molti ricorsi per la revisione dei decreti sulla gestione finanziaria dei regimi pensionistici complementari.
• Il governo è stato invitato ad adottare misure atte a restituire la stabilità finanziaria al sistema pubblico.
I fondi pensione francesi che si qualificano come istituzioni per la previdenza professionale (IORP) hanno fatto un passo in avanti.
I retraite professionelle supplémentaire (FRPS), furono previsti per la prima volta dalla legislazione omnibus nota come Sapin II, pubblicata ufficialmente nel dicembre 2016.
In aprile il governo francese ha pubblicato un’ordinanza (n. 2017-484) che definisce le regole che formalizzano la creazione del FRPS.
In luglio sono state pubblicate ulteriori regolamenti, che illustrano come i nuovi soggetti devono essere istituiti e autorizzati e come dovrebbe essere organizzata la governance e la gestione finanziaria che deve essere prudenziale.
Germania: La Germania adotta i fondi a contribuzione definita (DC)
Punti chiave
• La legge sulla pensioni professionali entrerà in vigore nel gennaio 2018.
.
• I primi nuovi piani pensionistici dovranno nasceranno tramite accordi di contrattazione collettiva.
• Mancano ancora i decreti attuativi per ll’applicazione effettiva della legge.
Il Betriebsrentenstärkungsgesetz (BRSG, legge per rafforzare le pensioni aziendali e professionali), ridefinisce la pensione professionale in Germania. Per la prima volta  il Paese adotta i piani collettivi a contribuzione definita (DC), o Zielrente.
Il governo vuole inoltre che il nuovo sistema aumenti il numero dei dipendenti iscritti ad un piano di previdenza professionale e ha introdotto vantaggi fiscali per i datori di lavoro che scelgono il nuovo quadro giuridico, nonché le sovvenzioni per le piccole imprese e per i lavoratori a basso reddito. Un’altra nuova caratteristica è una clausola di iscrizione automatica che ora le imprese possono includere in qualsiasi piano pensionistico..

Italia: Focus sulla flessibilità in uscita
Punti chiave
• La legge di bilancio 2017 e la legge sul mercato e la concorrenza hanno stabilito che i lavoratori italiani possono accedere ai risparmi pensionistici privati prima dell’età pensionabile come la RITA.
• esistono benefici fiscali per i lavoratori che hanno una lunga iscrizione ai loro pani pensionistici, con tassazione delle rendite del 9% per coloro che hanno una iscrizione di 35 anni ( pochissimi in verità).
• Sarà avviato un programma di formazione finanziaria a livello nazionale.
Gli aumenti pianificati nell’età pensionabile del sistema obbligatorio sono state accettate con difficoltà dai lavoratori italiani. Allo stesso tempo, le aziende hanno difficoltà a ristrutturare la loro forza lavoro poiché le persone rimangono al lavoro ben oltre i 65 anni. Per risolvere questi problemi, il governo ed i sindacati si sono concentrati sulle facilitazione dell’accesso ai benefici pensionistici prima dell’età pensionabile.
Dopo aver introdotto l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APE), un meccanismo che consente l’accesso anticipato alla pensione statale, il legislatore si è rivolto al risparmio previdenziale privato. La legge di bilancio (legge 232/2016) ha introdotto la rita (rendita integrativa temporanea anticipata), una misura che consente ai lavoratori di accedere ai loro risparmi pensionistici complementari prima del pensionamento. I lavoratori possonorichiedere una rendita mensile per un periodo massimo di tre anni. Per avervi diritto si deve possedere i requisiti previsti per l’APE volontaria. La stessa legge di bilancio ha anche introdotto la «APE Sociale», una pensione anticipata per particolari categorie dii lavoratori con almeno 63 anni di età e 30/36 anni di contributi a secondo della causa di cessazione  o del lavoro svolto.

Paesi Bassi, si pensa ad un nuovo sistema
Punti chiave
• Le forze politiche che stanno negoziando per formare un nuovo governo stanno altresì elaborando un piano per la scelta individuale delle pensioni.
• I costi di transizione verso un nuovo sistema sono stimati a 60 miliardi di euro.
• Il governo uscente ha approvato una legge che consente ai lavoratori di combinare piccoli diritti pensionistici.
Mentre i quattro partiti politici stanno negoziando, il Consiglio sociale ed economico (Sociaal-Economische Raad o SER) sta ancora progettando un nuovo sistema pensionistico. L’accordo deve essere la spina dorsale di un nuovo sistema sostenibile.
I quattro partiti – i liberali (VVD), i democratici cristiani (CDA), i democratici liberali (D66) e l’Unione cristiana (CU) – stanno elaborando piani per la scelta individuale delle pensioni su misura, una specie di PIP e proposte per le pensioni per i lavoratori part-time e quelli autonomi, ma la risicata maggioranza rende difficile l’approvazione di queste proposte.

Spagna: Continua la ricerca della sostenibilità
Punti chiave
• Le raccomandazioni per rafforzare il sistema pensionistico statale della Spagna saranno pubblicate quest’autunno.
• Il fondo di riserva per la previdenza sociale riceve iniezioni di cassa dal bilancio del governo.
• I datori di lavoro hanno suggerito l’accelerazione delle disposizioni transitorie per l’attuazione della crescita dell’età pensionabile a 67 entro il 2027 ( in Italia questo traguardo dovrebbe essere raggiunto già nel 2019).
• Un’altra idea per rafforzare il sistema pensionistico obbligatorio è l’introduzione di conti individuali , simili al modello svedese.

All’inizio di quest’anno, dopo diversi mesi di dibattiti, il comitato parlamentare per la valutazione degli accordi del Patto di Toledo ha concluso la sua ultima revisione sul sistema pensionistico spagnolo.
La revisione, che si svolge periodicamente, è un’analisi approfondita e di lunga durata della struttura pensionistica obbligatoria. Tuttavia, le sue raccomandazioni al governo, previsto nel luglio scorso, non saranno pubblicate tanto presto

Svezia, più libertà di investimento
Punti chiave
• Le nuove proposte di regolamento mirano a definire le norme sull’attività di sostenibilità dei fondi.
• Si discute quali modifiche apportare al sistema pensionistico Premium.
• Il governo intende definire i requisiti patrimoniali fondi pensione professionali nell’autunno 2017.
I limiti di investimento di lunga durata dei fondi nazionali dovranno essere detassati a seguito di un pacchetto di proposte di modifica dei mandati per i fondi da uno o quattro.
Le modifiche contenute nel memorandum del luglio 2017 del settore dei mercati finanziari del ministero della finanza vuole scoraggiare il livello di investimento elevato di obbligazioni statali e strumenti simili, e incoraggiare investimenti alternativi come le infrastrutture.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Dobbiamo essere sorpresi? Certo che no. E non poteva essere diversamente. La nostra amica Janet
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: l'apertura di oggi dell'indice tricolore italiano mostra la stessa incertezza di ieri, qu
Ieri scherzando ma non troppo, abbiamo scritto che un'ondata di terrore ha attraversato l'Europa
Il 12 dicembre 2017 si è tenuto a Roma presso l’Università Luiss l’Assemblea annuale dei F
PREVISIONE Periodo complesso da decifrare per questa valuta! Dando per scontato l'iniz
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La disinformazione e la confusione che regna nell'opinione pubblica attorno a Bitcoin e le cript
Contenuti del Percorso, Location, Orari e Costo alla Sezione Percorso sulla Te
Oggi, prima di fare la nostra analisi quotidiana, vorrei spendere 2 parole sul Bitcoin e le Blockc