Ci pagheremo la pensione con il Calcio?

Scritto il alle 09:12 da [email protected]

L’edizione di Tuttosport di ieri 30 novembre 2017 celebrava trionfalisticamente i successi della squadra di Calcio Juventus in campo finanziario. La Juve sarebbe al centro dell’attenzione dei money manager internazionali perché dà garanzie di solidità e sicurezza. Da inizio anno la società sportiva viaggia veloce sul listino delle società a media e piccola capitalizzazione di Piazza Affari rientrando nel novero di quei club che assieme a Borussia Dortmund e Manchester United attraggono capitali di investimenti non solo fra gli aficionados ma anche fra gli investitori istituzionali e perfino dei fondi pensione.
Dunque le pensioni integrative nel futuro potranno dipendere dall’andamento delle varie compagini sportive nei campionati nazionali ed internazionali, perché come si sa molte squadre hanno la forma di società per azioni. Negli Stati Uniti queste sono da sempre società che producono utili e oggi anche la Cina si è affacciata su questo segmento di mercato comprando un po’ di squadre qua e là nel mondo. Quindi la ciccia c’è. Abbiamo visto come la mancata partecipazione dell’Italia ai mondiali ha prodotto una perdita valutata sui 100 milioni di euro. Ma lo saranno anche nel lungo periodo? Gli scenari mondiali economici e sportivi variano in continuazione e la volatilità pertanto è altissima.
I rischi cui sono soggetti le società calcistiche sono specifiche e molto presenti, si va dai . rischi connessi alle condizioni generali dell’economia a quelli relativi al mercato dei diritti televisivi, alla mancata partecipazione ad eventi sportivi e infine, quelli esiziali legati ai risultati della medesima attività sportiva.

Nel caso della Juventus Spa, l’andamento del titolo in borsa negli ultimi 5 anni è stato positivo ma sempre con un andamento altalenante.  I fondi che hanno investito nel “pallone” sono RBS Group Pension Fund (1,44%) e Fedex Employees Pension Trust con l’1%. Si tratta di partecipazioni minime, quasi di testimonianza, tranne poi a vedere l’1% di che cosa, il che fa la differenza. Ma la cosa non ci tocca.  Nessun Fondo pensione italianbo si è spinto a tanto. In realtà forse si tratta di investimenti veicolati dai Pir, i piani individuali di risparmio studiati in favore delle piccole e medie imprese per attrarre finanziamenti al di fuori del circuito bancario. I Piani Individuali di Risparmio (Pir) a lungo termine (introdotti dalla legge 11/12/2016, n. 232) rappresentano una nuova forma di risparmio fiscalmente incentivato. Sono contenitori – fondi comuni, polizze Vita, gestioni patrimoniali – volti a canalizzare flussi finanziari verso le piccole imprese italiane e, dunque, per sostenere lo sviluppo economico del Paese. Le agevolazioni previste sono relative a un investimento non oltre i 30mila euro l’anno e 150mila euro in cinque anni. Sono in corso tra l’altro delle modifiche su tali tetti di investimento. Da inizio anno la Juventus viaggia veloce sul listino delle società a media e piccola capitalizzazione di Piazza Affari, trascinata dalla febbre dei Pir,  che nel primo semestre del 2017 hanno raccolto oltre 5 miliardi
In realtà gli investimenti dei fondi pensione italiani sono meno estrosi ed estemporanei e vengono effettuati con la prudenza del buon padre di famiglia. I criteri sono stabiliti dal DM 166/2014 del Mef e su di essi vigila la Covip. Il dibattito in corso che si sta facendo è quello di costringere i fondi di previdenza ad investire nell’economia reale, sepcie quella infrastrutturale. E’ un dibattito in corso da qualche anno ormai ma non ha prodotto ancora dei risultati sperati, anche se le performance dei fondi, che pagano il 20% di imposte sui rendimenti ( l’11% nel 2014), anche quest’anno hanno un trend positivo.

Camillo Linguella

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Ci pagheremo la pensione con il Calcio?, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Avvio brillante per il Ftse Mib che agguanta l’obiettivo grafico dei 21.500 punti. Attualmente sca
Uno dei pilastri fondativi della previdenza complementare è  l’adesione volontaria. Questo princ
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
https://youtu.be/18w1cyr7dwQ Google Pay sbarca anche in Italia. Il nuovo servizio del colosso tec
Trovare il giusto equilibrio tra lavoro, produttività e vita privata. E' il desiderio espresso da
Si amplia ulteriormente la gamma degli strumenti di investimento emessi da Banca IMI, grazie a 8
Ftse Mib: prosegue al rialzo il Ftse Mib e conferma il break dei 21.122 punti e della trend line rib
A forza di dire che piove, qualcuno prima o poi ci prende. Il difficile è capire quanto piover
Era il 24 gennaio di un ormai lontano anno del Signore 2007, quando un ragazzo qualunque apri un
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec