Auguri per un anno fecondo per le pensioni

Scritto il alle 09:56 da [email protected]

Per il 2018 si prevede un anno fecondo per le pensioni. Veramente l’anno fecondo per le pensioni è stato il 2017. Ha portato una serie di novità che forse  abbiamo già dimenticato, ma che sono significative ed importanti per raggiungere l’agognata meta della pensione. Penso ad esempio alla ricongiunzione dei contributi assicurativi gratuita attraverso il cumulo, all’aumento della no tax area per i pensionati, alla 14 mensilità e per finire, anche se non hanno raggiunto i risultati sperati come l’ape sociale, ed alcune misure ( fortunatamente non sono proprio decollate, come l’ape volontaria e di conseguenza la Rita che ad essa è legata a doppia mandata. C’è stata un’ulteriore spinta al welfare aziendale che alletta i più ma che mina le fondamenta del welfare universalistico. Un buono benzina non può valere un’accettazione di avere  meno Sanità pubblica
Poi la legge finanziaria 2018, nonostante abbia visto contrapposti nuovamente i sindacati rispetto all’innalzamento dei limiti di età in blocco, qualche nuova misura c’è stata, anche se è scomparsa dai radar governitivi la pensione minima di garanzia per i giovani, come ci sono  state delle misure importanti per la previdenza complementare che risana un vulnus per i pubblici dipendenti equiparando la normativa fiscale anche se non risolve i problemi di rilancio complessivo delle adesioni, nonostante la previsione di un riutilizio del silenzio assenso..
Le Camere sono state sciolte il 28 dicembre ed il 4 marzo 2018 si voterà per eleggere il nuovo Parlamento. Poi quale sarà il nuovo governo si vedrà.
Da oggi fino a quella data, come ebbi già modo di suggerire, non si devono dare ascolto alle promesse elettorali. Sono più valide ed affidabili quelle dei marinai che quelle dei politici. Per cui mettiamo da parte le promesse sulle pensioni minime di 1000 euro e mirabilia simili e teniamo saldi i piedi per terra. Almeno se non hanno trovato l’albero delle monete di Pinocchio.

Un augurio che il prossimo anno sia realisticamente fecondo  per i pensuonandi ed i  pensionati, perché occorre completare il lavoro sulla flessibilità in uscita per coloro che sono col contributivo puro  riducendo il vincolo del pensionamento all’importo pari a 1,5 del valore dell’assegno sociale a 1 , mentre con 63anni 7mesi  e 20 anni di contributi si dovrebbe poter  andare a casa se l’importo della pensione è 2,8 volte l’ Assegno sociale.

Bisogna pensare seriamente ai giovani a definire la pensione contributiva di garanzia attraverso ll consolidamento della previdenza pubblica, mettendo da parte ogni idea di decontribuzione, la valorizzazione della discontinuità lavorativa , la valorizzazione del lavoro e contribuzioni povere nonché la valorizzazione dei periodi di studio e formazione
Il governo aveva già proposto una maggiore cumulabilità pensione contributiva con assegno sociale
La proposta prevedeva l’ esclusione di 1/3 reddito pensione contributiva per verifica diritto all’Assegno Sociale . Occorrerebbe portare l’esclusione a 1/2 reddito pensione contributiva per verifica diritto Assegno Sociale.
Occorre inoltre un meccanismo che valorizzi la contribuzione versata: Per esempio:
con 20 anni di contribuzione escludo la pensione contributiva per il 50%
con 25 anni di contribuzione escludo la pensione contributiva per il 55%
con 30 anni di contribuzione escludo la pensione contributiva per il 60%.
Sul rafforzamento della previdenza complementare occorre pensare seriamente al rilancio delle adesioni , procedere alla riduzione-semplificazione della tassazione e semplificare la tassazione delle quote di prestazioni maturate al 2007.
Infine occorre in innalzamento della quota di attivo patrimoniale per Investimenti in economia reale, se questi investimenti devono avere un senso  e realizzare idonee misure compensative per imprese con meno di 50 dipendenti che destinano alla previdenza .complementare il tfr dei propri dipendenti .
Un programma minimo ma ambizioso ma realistico perchè  ha il pregio di non costare, o di non costare eccessivamente, insomma di non gravare con la pensione giovani, sulle giovani generazioni.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Auguri per un anno fecondo per le pensioni, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Riprendiamo dall’analisi del Futures Dax sul lungo periodo che, contrariamente al nostro Futures,
Lo so che non interessa più a nessuno, come abbiamo riportato nel fine settimana, il mercato am
FTSE MIB: l'indice italiano ha aperto le contrattazioni in positivo rispetto alla chiusura della v
Ho deciso di scrivere questo report perché osservo commenti a report sui mercati che sono a mio avv
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La forte pressione speculativa che ha dominato nelle ultime settimane sembra in via di esaurimento
La piena occupazione, il migliore dei mondi possibili, non si trova più un solo disoccupato, in
Come al solito vediamo velocemente la situazione del nostro indice Biotech: come vedete qui sotto
In questo inizio 2018, un altro grande protagonista del mercato è stato l’oro nero, ovvero il