Legittima l’abolizione della pensione di privilegio agli statali

Scritto il alle 08:59 da [email protected]

La pensione di privilegio è una prestazione pensionistica per il personale del settore pubblico iscritto all’ex Inpdap, riconosciuta in seguito di infermità o lesioni contratte in servizio e per causa di servizio.
Il dipendente che riporta lesioni o infermità per fatti derivanti dall’adempimento di obblighi di servizio, che siano stati causa o concausa efficiente e determinante, ha diritto alla pensione di privilegio, a prescindere dall’età anagrafica ed agli anni di servizio, se le lesioni o le infermità non siano suscettibili di miglioramento, oppure a un assegno rinnovabile, nel caso in cui le lesioni o le infermità siano riconosciute suscettibili di miglioramento. Se alla scadenza dell’assegno rinnovabile, non spetta la pensione di privilegio né altro assegno rinnovabile, il dipendente che abbia compiuto la necessaria anzianità di servizio consegue la pensione normale dal giorno della scadenza dell’assegno rinnovabile.
Per il personale civile statale, la pensione di privilegio è stata abrogata a decorrere dal 6 dicembre 2011 per effetto della riforma Monti-Fornero (decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201).
Essa, però, continua a essere riconosciuta, secondo le condizioni previste dalla legge, al personale appartenente alle Forze Armate, all’Arma dei Carabinieri, alle Forze di Polizia a ordinamento civile e militare, al Corpo nazionale dei vigili del fuoco nonché del personale adibito al soccorso pubblico, con esclusione della Polizia Urbana che è stata assimilata al personale civile relativamente a questa fattispecie.
Naturalmente subito sono scattati i previsti ricorsi al giudice ordinario fino all’approdo alla Suprema Corte in quanto si riteneva questa disciplina contrastare con l’art. 3 della Costituzione.


La disposizione censurata, nel salvaguardare la pensione privilegiata ordinaria per i soli appartenenti ai comparti sicurezza, difesa, vigili del fuoco e soccorso pubblico, avrebbe determinato un’irragionevole disparità di trattamento per la generalità dei dipendenti pubblici che, pur «in presenza della stessa infermità», non possono più accedere a tale beneficio.
L’Avvocatura dello Stato aveva difeso l’abolizione della pensione privilegiata sulla base di due ordini di motivi. Il primo faceva leva sul fatto che la scelta di salvaguardare la pensione privilegiata per gli appartenenti ai comparti salvaguardati è sorretta da una giustificazione oggettiva, legata alla «diversità dei rischi immanenti all’attività propria dei singoli comparti» e al fatto che tali categorie, sono escluse «dalla tutela INAIL».

La Corte Costituzionale infatti con la Sentenza numero 20 del 2 Febbraio 2018 ha dichiarato la legittimità dell’abolizione della pensione privilegiata per i dipendenti pubblici “civili” perchè costituzionalmente legittima.
La Corte Costituzionale ha affermato che il regime speciale apprestato dal legislatore “rispecchia la peculiarità dei comparti difesa, sicurezza, vigili del fuoco e soccorso pubblico, individuati secondo caratteristiche ragionevolmente omogenee, e si raccorda, per un verso, al più elevato livello di rischio ordinariamente connesso al servizio svolto nei comparti indicati e, per altro verso, alla mancanza di una specifica tutela assicurativa contro gli infortuni per le infermità contratte dai dipendenti di tali settori”.

Infatti uno dei motivi dell’esclusione della Polizia Urbana è stata dovuta  proprio al fatto che i vigili godono della tutela Inail, tuttavia successivamente    per  Vigili Urbani sono stati ripristinati l’equo indennizzo e il rimborso delle spese di degenza sostenute per causa di servizio, cancellati dal 2012. Questo però per  l’effetto dell’articolo 7, commi 2-ter e seguenti, del Dl 14/2014, relativo alla sicurezza nelle città.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Legittima l’abolizione della pensione di privilegio agli statali, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espres
Ormai manca poco al 4 marzo, data in cui il popolo italiano sarà chiamato ad esprimersi nelle c
Ftse Mib: ancora un quadro tecnico incerto per l'indice italiano che, dopo aver avviato il rimbalzo
Guest post: Trading Room #274. E' stato un periodo di buoni recuperi,ma ritrovare i massimi di fin
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
I GIOCHI SONO FATTI. Sono ormai partite le grandi manovre che hanno come obiettivo quello di po
Sembra tornata un po' di calma sui mercati. Ma è calma apparente. Si ha la sensazione che la rifo
Da tecnico e da appassionato che segue le vicende tecniche di Bitcoin e delle criptovalute, più
Ho passato gli ultimi mesi ad ascoltare chi mi chiedeva per quale motivo l'economia americana vi
Faccio questo appello a tutti quelli che leggono il mio blog gratuitamente, aperto nel 2