Così i chimici aggirano la legge Fornero

Scritto il alle 09:09 da [email protected]

Il 14 febbraio2018,  è stato firmato l’Avviso comune e il relativo documento tecnico sulla costituzione del fondo bilaterale T.R.I.S. “Fondo bilaterale di solidarietà del personale dei settori chimico e farmaceutico”. Un Fondo attivato su scelta volontaria dei lavoratori e imprese del settore, gestito dall’INPS, “la prima grande deroga alla legge Fornero”, come è stato subito definito.
Il Fondo, primo in Italia per il suo genere, prevede prestazioni cumulabili tra loro e riguardanti tutti i lavoratori, compresi i dirigenti, al fine di:

a) erogare un assegno straordinario per il sostegno al reddito ai lavoratori che raggiungano i requisiti previsti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato nei successivi cinque anni;

b) assicurare ai lavoratori prestazioni ulteriori, rispetto a quelle previste dalla legge, in caso di cessazione volontaria del rapporto di lavoro;

c) contribuire al finanziamento di programmi formativi di riconversione o riqualificazione professionale.

Il bacino dei potenziali interessati potenzialmente interessato ad un’uscita anticipata di cinque anni con tutte le garanzie non solo di legge ma anche integrative da parte delle aziende è di oltre 230.000 dipendenti. Si tratta di una misura che supera le recenti disposizioni in materia di pensionamento dei lavoratori addetti ai lavori gravosi. Ancora una volta le Associazioni di categoria e i Sindacati dei settori chimico e farmaceutico presentano una proposta fortemente innovativa, che conferma la qualità del sistema delle Relazioni Industriali.

E’ una soluzione individuata anche per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di molti giovani garantendo responsabilmente il ricambio generazionale e l’invecchiamento attivo dei lavoratori. Questo è l’obiettivo dell’Avviso Comune che dà attuazione al percorso previsto dal “Patto per innovazione, produttività, occupabilità e responsabilità sociale” firmato il 17 ottobre 2017 ed in coerenza con quanto previsto dal CCNL in tema di welfare contrattuale, bilanciamento delle esigenze lavorative/professionali, formazione, sostegno al reddito.
Il Fondo TRIS, per perseguire le sue finalità provvedendo all’integrazine, ove possibile, delle prestazioni pubbliche e private di flessibilità in uscita e di sostegno al reddito, anche in combinazione tra loro.
E’ riconosciuto un assegno, in forma rateale, integrativo di importo e durata, fino al raggiungimento del diritto alla pensione, in modo da garantire una prestazione che sommata eventualmente all’indennità NASpI sia pari all’importo del trattamento pensionistico calcolato al momento della cessazione del rapporto di lavoro.
Ai lavoratori che raggiungano il diritto alla pensione anticipata prima della
pensione di vecchiaia, è riconosciuto il versamento della contribuzione correlata, per i periodi non coperti da altra contribuzione obbligatoria o figurativa, fino al raggiungimento del diritto alla pensione.

Ai lavoratori che risultino titolari del diritto all’indennità APE sociale, è corrisposto, in forma rateale, un assegno integrativo di importo e di durata, fino al raggiungimento del diritto alla pensione, in modo da garantire una prestazione che sommata, ove riconosciuta, a tale indennità sia pari complessivamente all’importo del trattamento pensionistico calcolato al momento della cessazione del rapporto di lavoro.
Ai lavoratori iscritti alla previdenza complementare, in possesso dei requisiti per ottenere la prestazione RITA, è riconosciuto, in forma rateale, un assegno integrativo di importo e durata, fino al raggiungimento del diritto alla pensione, tale da garantire un importo che sommato, ove riconosciuta, alla prestazione RITA sia pari complessivamente all’importo del trattamento pensionistico calcolato al momento della cessazione del rapporto di lavoro.
Inoltre per favorire il ricambio generazionale , ai dipendenti che trasformano
il contratto di lavoro in part time, il Fondo riconosce il versamento della contribuzione correlata calcolata sulla retribuzione non più spettante per effetto della riduzione dell‘orario di lavoro.
Ai lavoratori in possesso di un titolo di studio universitario, il Fondo può riconoscere una prestazione corrispondente all’onere di riscatto, a condizione che tale riscatto consenta di raggiungere l’anzianità contributiva necessaria per
Raggiungere i requisiti previsti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato nei successivi cinque anni.
Il finanziamento delle prestazioni si basa sul principio di contabilità separata
secondo cui le prestazioni sono riconosciute nei limiti della disponibilità
economica assicurata da ciascuna Azienda.
L’unica modalità di finanziamento del Fondo è rappresentata dalla contribuzione straordinaria effettuata dall’Azienda pari al fabbisogno di copertura delle prestazioni richieste.
Le Parti istitutive del presente Fondo potranno valutare in futuro ulteriori ipotesi
di finanziamento del fondo.
Si tratta di un approccio socialmente responsabile, dettato non da situazioni contingenti di crisi, ma dalla consapevolezza che servono strumenti concreti per affrontare i rapidi cambiamenti imposti dalla rivoluzione digitale e tecnologica, con l’inserimento di nuove figure professionali e di nuove competenze.
prepensionamento-chimici.pdf

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 4.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)
Così i chimici aggirano la legge Fornero, 4.0 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Riusciamo a consumare più di quanto dichiariamo. E i risparmi al momento non vengono erosi, anzi,
Il reddito di cittadinanza è una sorta di Reddito di Inclusione (REI) di più vasta portata e teori
Come tutti i miei lettori avranno notato non sto più pubblicando report sull’Euro Dolla
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Vontobel lancia il primo Tracker Certificate costruito su un indice esclusivamente dedicato all
Exane Derivatives  porta sul mercato italiano una nuova gamma di tre certificati Crescendo Maxicedo
Ftse Mib: l'indice tricolore italiano ieri ha dato un primo segnale positivo ma è ancora presto per
Ieri scherzando ma non troppo ho scritto, vuoi vedere che dopo l'invito di Trump all'Italia e la
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Malgrado una situazione italiana sempre abbastanza complessa il grafico SP500 ci illustra una bors