Forte rilancio atteso per il Fondo Perseo Sirio

Scritto il alle 09:05 da [email protected]

Il Fondo Perseo Sirio ha chiuso il 2017 con un trend decisamente positivo ed il 2018 si apre sotto migliori auspici. Le adesioni sono in continuo aumento raggiungendo la soglia dei 42000 iscritti, mentre la gestione finanziaria è di segno positivo. Alla data del 31 dicembre, il patrimonio in gestione è passato da 75.649.866 di euro a 77.717.928 (+ 2,73%).
Il Fondo ha chiuso l’anno con una performance positiva rispetto al benchmark, nonostante abbia mantenuto per tutto l’anno una volatilità e un valore a rischio inferiori rispetto allo stesso; questo risultato è stato reso possibile dalla componente obbligazionaria, nonostante il rendimento della componente azionaria sia risultato inferiore al benchmark. Risultato che in definitiva ha dato ragione alla strategia del Fondo, che ha deciso di sottopesare la componente azionaria rispetto al benchmark a beneficio della stabilità del patrimonio. La duration complessiva del Fondo rimane sensibilmente inferiore al benchmark ma in aumento rispetto alla precedente situazione, grazie ai nuovi acquisti di titoli.
Ora oltre al comparto garantito, Perseo Sirio si appresta a varare il secondo comparto, che per decisione del Consiglio d’Amministrazione sarà quello bilanciato. La costruzione del nuovo comparto dovrà basarsi anche sulle caratteristiche dei futuri aderenti.
Con il varo del bilanciato, la politica di investimento andrà a integrare l’offerta previdenziale complessiva di Perseo Sirio, tenuto conto della presenza del Garantito. In fase di avvio sarebbe opportuno consentire una gestione che faccia utilizzo degli OICR (Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio), Si tratta di organismi con forma giuridica variabile che effettuano investimenti in strumenti finanziari oppure in altre attività utilizzando il sistema della ripartizione dei rischi. Definita la politica di investimento si procederà alla selezione del gestore finanziario (ai sensi D.Lgs.252/05) e valutare se costruire a selezione effettuata, una partnership di medio periodo con il gestore individuato, al fine di contenere i costi per gli aderenti soprattutto nella fase inizia ledi avvio del secondo comparto.

Il Parlamento, con la Legge di Bilancio 2018, ha approvato norme dedicate ai dipendenti pubblici in ordine alla previdenza complementare negoziale.
In particolare ha disposto che dal 1° gennaio 2018, ai dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni si applicano le disposizioni relative la deducibilità dei contributi versati equiparandola a quella del settore privato fino al limite complessivo di 5.164,57 Euro per anno, mentre per riguarda la tassazione delle prestazioni, queste sono generalmente soggette a tassazione con aliquota decrescente: da massimo del 15% (fino al quindicesimo anno di iscrizione al fondo, fino ad una aliquota minima del 9% acquisibile a partire dal trentacinquesimo anno di iscrizione. Solo in alcuni casi, specificati dalla legge, si applica un’aliquota del 23%.
Si viene così ad eliminare una discriminazione fra i lavoratori pubblici e quelli privati che non aveva nessuna giustificazione se non quella dettata da esigenze di bilancio di contenimento della spesa pubblica.
Per il personale assunto dal 1º gennaio 2019, l’adesione potrà essere attuata mediante l’istituto del “silenzio assenso” . La materia dovrà essere regolamentata dalle parti che hanno istituito il fondo Perseo Sirio unitamente alla disciplina di recesso del lavoratore che non intende aderire. La legge di bilancio afferma inoltre diritto all’informazione da parte dei lavoratori dipendenti in merito alla previdenza complementare negoziale, specificando che “tali modalità devono garantire la piena e diffusa informazione dei lavoratori nonché la libera espressione di volontà dei lavoratori medesimi, sulla base di direttive della Commissione di vigilanza sui fondi pensione (COVIP)”.

Quasi a raccogliere queste ultime indicazioni, i rinnovi dei contratti per il Pubblico Impiego, che costituiscono di per sé un elemento importante, per la parte che riguarda la Previdenza Complementare prevedono la realizzazione di una costante azione di informazione/formazione, azione che contribuirà a superare le difficoltà che si sono spesso incontrate nella raccolta delle adesioni e rappresenta un notevole passo in avanti nella direzione di fornire ai dipendenti la possibilità di compiere una scelta consapevole.

In ultimo bisogna aggiungere che in fase di rinnovo dei CCNL degli Enti Locali, è stato inserito uno specifico articolo, il 56 quater che contiene una specifica previsione in materia di previdenza complementare per gli appartenenza ai Corpi di Polizia Municipale e Provinciale destinatari dei proventi delle multe previste dall’art. 208 del codice della strada. La norma contrattuale stabilendo che i Vigili in questione devono iscriversi al Fondo Perseo Sirio, viene a sanare una questione annosa e che aveva portato a situazioni estremamente variegate dove erano stati attuati gli accordi, mentre in molti Comuni non si era mai proceduto a nessuna applicazione dell’art 208 del Codice della Strada.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Nel post di prima abbiamo parlato della grande sfida che vede di fronte il governo italiano, le
Il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente e ci si interroga sempre di più su come sarà in futu
Ftse Mib: indice sotto pressione rompe 19.000 e punta 18.700 punti, livello chiave per l'indice ital
Mentre stiamo discutendo di “manine” e di contrasti all’interno della coalizione giallover
L’aria non butta bene per il governo in sede europea, il  che provoca una salita dello spread ed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Se ragioniamo in maniera paternalistica, non c'è dubbio che papà Mario, ha ragione, non può i
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il braccio di ferro sui dazi doganali tra CINA e USA continua ininterrottamente. Per molti (sott
Tenta di reagire il Ftse Mib dopo il nuovo rosso di ieri che ha richiamato nuovi spettri ribassisti.