A ottobre 2018 parte il “Mese dell’educazione finanziaria”

Scritto il alle 08:39 da [email protected]

L’educazione finanziaria consente alle persone di migliorare la conoscenza dei prodotti e dei concetti finanziari e di sviluppare le abilità necessarie per perfezionare la propria
alfabetizzazione in questo settore, ovvero la consapevolezza dei rischi e delle opportunità in campo finanziario e per operare quindi una scelta consapevole dei servizi finanziari. Un
impegno per la vita. L’educazione finanziaria serve di integrazione alle misure finalizzate a
garantire informazione, protezione e consigli adeguati ai consumatori.

Queste politiche contribuiscono a fornire  strumenti per prendere le decisioni più confacenti alla propria situazione finanziaria.
Numerose indagini condotte a livello internazionale hanno evidenziato che i consumatori
possiedono generalmente un livello ridotto di comprensione delle questioni finanziarie e dei fondamenti dell’economia. Allo stesso tempo l’educazione dei cittadini in questo campo  sta assumendo un’importanza crescente, in quanto l’innovazione e la
globalizzazione aumentano l’ampiezza e la complessità dell’offerta di servizi finanziari. La
crisi del mercato statunitense dei mutui “subprime” – che ha visto molti consumatori
sottoscrivere mutui che non erano alla loro portata a causa, in parte, di una scarsa
comprensione delle caratteristiche del prodotto – serve a ricordarci quale sia la portata del
problema. In questo contesto spetta agli Stati avere una funzione di supporto.

Per cercare di colmare queste lacune, il Comitato per l’educazione finanziaria ha reso noto lo scorso 24 luglio 2018,  che ad ottobre 2018 partirà il “Mese dell’educazione finanziaria”
L’iniziativa è rivolta a tutti i potenziali organizzatori di iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria

Il ”Mese dell’Educazione Finanziaria” comprende attività ed eventi di informazione e sensibilizzazione sui comportamenti corretti nella gestione e programmazione delle risorse personali e familiari con la finalità di garantire il benessere economico attraverso l’utilizzo appropriato di strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali. Il Mese si aprirà con la ”World Investor Week” e terminerà il 31 ottobre, giornata mondiale del risparmio. Già in calendario in diverse città (Roma, Milano, Firenze, Torino) numerose iniziative che comprendono convegni, incontri, seminari. In programma anche diversi webinar.

Il Comitato invita all’adesione al ”Mese” tutti i soggetti interessati a programmare iniziative coerenti con l’obiettivo di migliorare l’educazione finanziaria dei cittadini.
L’adesione al ”Mese” consente di utilizzare il logo della manifestazione e di comparire nella promozione su scala nazionale, così da garantire agli organizzatori di singole iniziative una maggiore visibilità e favorire l’efficacia delle azioni attraverso il coordinamento con altri soggetti, in un quadro di proposte altrimenti troppo frammentato.

Sul sito www.quellocheconta.gov.it si trovano tutte le informazioni utili per proporre di inserire un’iniziativa nel programma del ”Mese dell’Educazione Finanziaria”.

Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria ha il compito di programmare e promuovere iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria per migliorare in modo misurabile le competenze dei cittadini italiani in materia di risparmio, investimenti, previdenza, assicurazione.

Il Comitato è composto da undici membri ed è presieduto da un direttore, la professoressa Annamaria Lusardi, economista specializzata nel campo dell’educazione finanziaria. La partecipazione al Comitato non dà titolo ad alcun emolumento o compenso o gettone di presenza. Il Comitato opera attraverso riunioni periodiche collegiali e il lavoro di specifici gruppi cui possono partecipare accademici ed esperti nella materia.

 

Per ulteriori informazioni: si può scrivere a educazionefi[email protected] gov.it

 

 

VN:D [1.9.20_1166]
Rating: 6.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
A ottobre 2018 parte il "Mese dell'educazione finanziaria", 6.5 out of 10 based on 2 ratings
1 commento Commenta
baronebirra
Scritto il 1 agosto 2018 at 09:16

Occorre correggere il sito: “guello” anziché “quello” http://www.guellocheconta.gov.it

Articoli dal Network
Dal 2011 la legge ha attribuito alla COVIP la vigilanza sugli investimenti e sulla composizione del
Tanto tuonò che piovve anche se in realtà, più che lampi quelli di Moody's si sono rivelati i
Analisi Tecnica Andiamo a chiudere il piccolo gap a 19660 e riprendiamom a scendere andando a testa
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati:
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, l’indice di riferimento europeo lascia invariata
DJI Giornaliero Buongiorno, finalmente abbiamo degli elementi nuovi che riguardano lo storico
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il rating per l’Italia è cambiato per Moody’s. Restiamo però investment grade e l’outloo