Procede la riorganizzazione dell’Ente: i Punti Inps

Scritto il alle 08:39 da [email protected]

Mentre i problemi legati alla governance dell’Istituto sembra che non interessino più nessuno, l’Inps procede spedito alla realizzazione del nuovo modello territoriale. Sulla riorganizzazione si era avuto un vero braccio di ferro con il Civ che aveva fatto pensare anche ad una soluzione rapida sulla governance, ma mutati gli scenari politici forse se ne riparlerà alla scadenza del mandato dell’attuale presidente.
La riorganizzazione sul territorio mette al centro del suo pattern che diventa una specie di filo rosso che guida tutto, l’uso massiccio delle nuove tecnologie, multicanalità delle prestazioni, intelligenza artificiale insomma usare al massimo soprattutto i nuovi approcci tecnologici con correlati strumenti umani e tecnici, che dovrebbero fornire prestazioni più accurate ed in tempi sempre più veloci. A regime il personale necessario, come sta succedendo negli istituti di credito, potrebbe venire ad essere ridimensionato e di molto. Ma può succedere anche che i dipendenti liberati dalle nuove procedure serviranno a potenziare l’attività di assistenza consulentistica per gli utenti che in genere oggi preferiscono rivolgersi ai patronati.
La circolare n. 96 del 21/9/18 muove da queste premesse per definire la riorganizzazione del decentramento territoriale dell’Inps stabilendo l’istituzione, la chiusura e la trasformazione di alcune Agenzie in Punti INPS in base a criteri di fattibilità basati sulla valutazione costi/benefici articolata sui questi principi:

1. individuazione del bacino di utenza e accessibilità alle Sedi dell’Istituto, considerando le caratteristiche territoriali, il sistema viario e dei trasporti;
2. miglioramento dei livelli di funzionalità e qualità dei servizi;
3. bilanciamento tra i costi tenuto conto dei progressi tecnologici.
4. mantenimento della vicinanza all’utenza, alla quale vengono assicurate funzioni di orientamento, consulenza ed erogazione di una gamma minima di servizi, denominata Nucleo Base di Servizi Standard (NBSS).

La proposta di variazione del bacino di utenza di una Agenzia, nell’ambito di una singola provincia deve rispondere alla esigenza di adeguare le dimensioni dei bacini interessati all’evolversi delle situazioni socio-economiche del territorio e dimensionamento delle Strutture dell’Istituto alla domanda di servizio.

Il Nucleo Base di Servizi Standard

ll Nucleo Base di Servizi Standard (NBSS), è l’insieme di un numero minimo di funzioni, attività e servizi che deve essere garantito dalle Agenzie; per “servizi standard” si intende sia un servizio informativo di qualità uniforme sia un pacchetto di prestazioni completamente automatizzato.

Le attività del nucleo di “servizi standard” sono articolate nelle seguenti modalità:

informazione di primo livello: la prima accoglienza e i servizi veloci, l’informazione generalista e l’assistenza sui servizi automatici e sull’accesso ai servizi web e l’apertura di “casi” specifici.

intermediazione cioè presa in carico dell’utente in ordine alle prestazioni non trattate in loco utilizzando anche la comunicazione differita e dell’appuntamento;

erogazione diretta dei servizi più frequenti;
ricevimento su appuntamento e gestione delle risposte differite.

Dato il carattere individuale e specialistico del servizio l’Agenzia ne assicura la realizzazione oltre con appuntamento fisico con video-chat intermediata, contatto telematico, invio di una comunicazione asincrona, cioè quando le persone non sono online nello stesso istante.
i parametri che caratterizzano la presenza di una Agenzia sul territorio:
Popolazione residente di almeno 60.000 unità, personale assegnato da 1 a 10, tasso di ipercopertura 60%.
L’istituzione di una nuova Agenzia è subordinata alla compresenza di almeno due dei tre parametri indicati

Le Agenzie che non soddisfano i requisiti possono essere chiuse o trasformate in Punto INPS

I Direttori competenti per territorio possono formulare proposte di modifica riguardanti la dislocazione, gli ambiti territoriali e le competenze delle Strutture presenti sul territorio di riferimento.
Le proposte di chiusura o trasformazione in Punto INPS delle Agenzie sono vagliate dalla Direzione Generale.

I Punti INPS

L’Istituto allinea costantemente le proprie dimensioni organizzative alle nuove e diversificate esigenze della cittadinanza, rivedendo e potenziando la propria rete di distribuzione di servizi.

In tale contesto, la previsione di moduli organizzativi caratterizzati da particolare snellezza, flessibilità e prossimità all’utenza, quali i Punti INPS, offre la concreta possibilità di realizzare il miglior equilibrio possibile tra le istanze dei cittadini utenti e i principi di economicità del servizio.
I Punti INPS sono moduli organizzativi che l’Istituto può realizzare in sinergia con altre Pubbliche Amministrazioni, anche prescindendo dal processo di chiusura e trasformazione di una preesistente Agenzia.

Le proposte dovranno essere formulate entro il 15/102018, come si vede, in tempi strettissimi.

C.L:

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Gli small traders sono ancora in una situazione di sicurezza, però il quadro continua ad essere c
  Quando parlavo di mercato unidirezionale, molti facevano finta di non capire. Ora gli
Ftse Mib: l'indice italiano apre in gap up dopo il taglio del rating di Moody's che è stato comunqu
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Guest post: Trading Room #296. Sono state giornate difficili ma ora ci siamo tolti il dente del do
Dal 2011 la legge ha attribuito alla COVIP la vigilanza sugli investimenti e sulla composizione del
Tanto tuonò che piovve anche se in realtà, più che lampi quelli di Moody's si sono rivelati i
Analisi Tecnica Andiamo a chiudere il piccolo gap a 19660 e riprendiamom a scendere andando a testa
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, l’indice di riferimento europeo lascia invariata