A bocce ferme, come si va in pensione nel 2019

Scritto il alle 08:43 da [email protected]

Passa un giorno passa l’atro più non torna il prode Anselmo, comincia così una vecchia filastrocca. Lo stesso sta accadendo per la quota 100, ritardata oltre che dai dissidi intrerni, anche da come far fronte al pagamento del Tfr degli Statali, un costo aggiuntivo che non era stato forse messo in conto. Ufficialmente il ritardo e motivato dalla   necessità di fare le cose per bene. Meglio così, come si sa la gatta frettolosa fece i gattini ciechi.
Intanto però i lavoratori cmaturano i requisiti per andare in pensione a prescindere dai nuovi requisiti e allora, come si va in pensione, salvo modifiche in corso d’opera,  nel corrente anno?

Vediamo i requisiti attualmente vigenti.
Per la generalità dei dipendenti a seguito dell’aumento dell’ aspettative di vita, dal primo gennaio 2019 si va in pensione con 5 mesi in più,  si passa da 66 anni e 7 mesi a 67 anni, con l’esclusione di alcune categorie.
L’innalzamento dell’aspettativa di vita ha comportato anche una riduzione dei coefficienti di trasformazione utilizzati per il calcolo contributivo: Come prevedono le regole attuariali, più si allunga la vita, più si allunga il perdiodo di erogazione delle pensioni con una conseguente diminuzione dell’assegno pensionistico. Questa volta la diminuzione è dell’ 1% circa.
Questi i nuovi requisiti:
pensione di vecchiaia:retributiva o mista (se si è Incominciato a lavorare prima del 1996) da 66 anni a 7 mesi a 67 anni per tutti con 20 anni;di versamenti contributivi, compresi quelli figurativi anche se maturati in diversi enti e messi assieme con il cumulo la totalizzazione o la ricongiunzione nonché i periodi riscattati.
pensione di vecchiaia contributiva: (se si è Incominciato a lavorare dopo il 1996), limite di età 67 anni se si matura un importo pari ad una volta e mezzo l’assegno sociale ( circa 687 euro mensili ), oppure a 71 anni di età se non si matura i 650 euro e allora bastano 5 anni di ’anzianità contributiva;
pensione anticipata contributiva: da 63 anni e 7 mesi di età a 64 anni. L’anzianità contributiva resta pari a 20 anni e bisogna maturare un importo pari a 2,8 l’assegno sociale, cioè circa 1282 euro;
pensione anticipata uomini: da 42 anni e 10 mesi a 43 anni e 3 mesi ( dovrebbe diminuire di 2 mesi);
pensione anticipata donne: da 41 anni e 10 mesi si passerà a 42 anni e 3 mes ( dovrebbe diminuire di 2 mesi)i;
pensione anticipata lavoratori precoci passa da 41 anni a 41 anni e 5 mesi di anzianità contributiva ( dovrebbe diminuire di 2 mesi).
•  Ape volontario adeguamento alla speranza di vita. E’un  prestito pensionistico da scomputare con delle trattenute sul futuro assegno previdenziale. La prima decorrenza utile per l’APe (tre anni e sette mesi primasi calcola dal compimento dei 67 anni a tornare indietro.
’Ape Sociale scaduta a dicembre 2018 ( in attesa di proroga)
Opzione donna scaduta a dicembre 2018 ( in attesa di proroga)
Pensione con il cumulo: i lavoratori possono cumulare i periodi assicurativi accreditati presso tutte le gestioni, comprese le casse dei professionisti, per qualsiasi periodi, senza oneri a suo carico, per ottenere un’unica pensione sommando le quote che si calcolano secondo le regole di ciascun fondo e sulla base delle rispettive retribuzioni di riferimento. Con il cumulo si può accedere anche alla pensione anticipata.
La totalizzazione, utilizzata prima dell’estensione del cumulo, prevede nel 2019 un’età di 66 anni per la vecchiaia oppure 41 anni di contributi per l’anzianità, ma per contro ha delle finestre mobili di 18 mesi ( vecchiaia) e 21 ( anzianità) ed il calcolo è interamente contributivo.

Esentati dall’aumento dei 5 mesi i lavoratori precoci, usuranti e lavoratori notturni
Sono esclusi dalll’aumento alcune categorie di lavoratori che potranno accedere alla pensione di vecchiaia all’età di 66 anni e 7 mesi, ma invece di 20 anni di contributi, devono aver maturato 30 di contributi.
I soggetti interessati sono:
• lavoratori che per almeno metà della abbiano svolto un’attività considerata usurante;
• lavoratori che per almeno metà della carriera lavorativa o in almeno 7 anni degli ultimi 10 abbiano svolto dei turni notturni (di almeno 6 ore, per almeno 78 giorni l’anno);
• lavoratori che per almeno metà della carriera lavorativa o in almeno 7 anni degli ultimi 10 abbiano svolto un lavoro gravoso:
• gli operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
• conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
• conciatori di pelli e di pellicce;
• conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
• conduttori di mezzi pesanti e camion;
• personale delle professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
• addetti all’assistenza di persone in condizioni di non autosufficienza;
• insegnanti della scuola dell’infanzia ed educatori degli asili nido;
• facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
• personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
• operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti;
• siderurgici di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature non già ricompresi nel perimetro dei lavori usuranti;
• Operai dell’agricoltura, della zootecnia e pesca;
• Pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare dipendenti o soci di cooperative;
• Marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini ed acque interne.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Ftse Mib: l'indice italiano apre negativamente in scia ai dati macro del comparto manifatturiero ted
L’Inps ha emanato la Circolare n. 43/ 2019, che disciplina le richieste di Reddito di cittadinanza
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dieci mila euro di differenza a listino si possono azzerare tra doppio effetto di Ecobonus ed Ec
Ieri è stato un giorno trionfale per gli amici di Machiavelli, la Federal Reserve ha dovuto amm
Avvio contrastato per le Borse europee dove Piazza Affari conferma il suo buon periodo. Il Ftse Mib
Solo due parole, non ne servono poi molte in fondo questo è un Paese di belle addormentate, anc
FED: prima falchi, poi colombe, e poi agnellini… E’ sorprendente i percorso di Jerome Powell
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Il pin da memorizzare sarà presto un lontano ricordo, a breve si potrà pagare con carta contactles