Per i Vigili urbani c’è il Fondo Perseo

Scritto il alle 09:11 da clinguella@finanza

Banda dei Vigili del C. di Roma

I vigili Urbani non possono farsi un fondo autonomo con i proventi delle multe. Lo chiarisce la Covip

Ogni tanto, quasi ciclicamente riemerge l’irrisolta questione della previdenza complementare dei vigili urbani e della polizia provinciale. Come si sa, l’art 208 del Codice della Strada antecedente (decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285) alla normativa sulla previdenza complementare che è del 1993  e comunque le successive modifiche ed integrazioni (decreto legisl. 10 sett. 1993 n. 360 , d.P.R. 19 apr. 1994 n. 575, decreto legisl. 4 giugno 1997 n. 143, legge 19 ott. 1998 n. 366, d.m. 22 dic. 1998) non hanno più toccato il problema), ha previsto che una quota dei proventi derivanti dalle multe possono essere destinate in favore di forme di previdenza ed assistenza dei vigili urbani e della polizia provinciale.

In virtù di questa previsione normativa, in più di un ente locale, comunale e provinciale, sono stati fatti accordi integrativi che in qualche modo hanno dato attuazione alla legge predisponendo l’adesione a Fondi Aperti o Pip.

Nel frattempo è diventato operativo il Fondo pensione negoziale Perseo che ha come destinatari, fra l’altro, i dipendenti degli enti locali, fra cui ovviamente i vigili urbani. Essi possono aderire al Fondo Perseo unicamente alla stessa stregua degli altri, versando il Tfr ed il contributo sulla retribuzione stipendiale, senza poter includere i proventi delle multe.

Da qui la possibilità concreta che un vigile possa essere iscritto sia a Perseo che ad un’altra forma previdenziale.

I tentativi di soluzione della questione non hanno approdato finora a nulla. Interpellata in proposito la Covip, l’Autorità di Vigilanza si è rivolta alla Funzione Pubblica.

La Funzione Pubblica ha chiarito che l’istituzione di forme di previdenza complementare per i dipendenti pubblici  contrattualizzati, è rimessa esclusivamente alla contrattazione nazionale, cui compete anche di stabilire quali siano le materie su cui può intervenire la contrattazione integrativa. Nell’attuale fase transitoria, in attesa di una norma del contratto nazionale che  definisca la destinazione e precisi la natura giuridica del contributo,  la Funzione Pubblica ritiene ammissibile che gli enti possono quantificare gli importi da versare alla previdenza e all’assistenza e procedere all’iscrizione ai Fondi  Aperti o Pip. In ogni caso precisa la Funzione Pubblica si tratta sempre di adesioni che devono essere considerate a titolo individuale e non collettivo con conseguente privazione del beneficio di riduzione delle spese. Stando ai dati in mio possesso, sembra che nessuno abbia esaminato la possibile percorribilità della strada dettata dal buon senso e che è la polizza sanitaria integrativa. L’art 208 Cod della Strada infatti prevede una duplice destinazione, quella della previdenza e dell’assistenza.  Ora se la via della previdenza complementare conduce inevitabilmente a Perseo, si può, nell’ottica del welfare integrato di cui si parla tanto, si possono fare polizze sanitarie specifiche. E’ inutile ricordare il lavoro dei vigili comunali e provinciali di cui noi tutti abbiamo quotidiana conoscenza che li sottopone a specifici logorii fisici e soggetti quindi a specifici malanni professionali, per cui così si possono prendere due piccioni con una fava, secondo i criteri del decreto Sacconi del 2010.

Essi possono far riferimento all’esperienza dell’Asdep. Anche perché pur volendo disciplinare la materia previdenziale aggiuntiva con la contrattazione nazionale, prima che questi ripartano, prevedibilmente passerà ancora molto tempo.

Camillo Linguella

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Ormai a ridosso della scadenza Maggio andiamo a visualizzare le movimentazioni degli operatori sullo
Quanto ha detto Savona ieri non mi sorprende per nulla. Una “chiamata alle armi” che già vi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Una cosa è certa: bitcoin sta cambiando il mondo. All'inizio a cambiare sono stati pochi tecnic
Guest post: Trading Room #363. Continua ad essere valido il ragionamento fatto la settimana scorsa
Mercati: apertura positiva per i mercati europei in scia alla chiusura altrettanto positiva venerdì
Queste le movimentazioni monetarie sulle chain delle opzioni e sui future. Sulle Mibo chiusura di 5
Analisi Tecnica Fase di congestione sul supporto dei 17500 (i 16810 stanno tenendo)... Al moment
Stoxx Giornaliero Buongiorno a tutti, situazione ciclica che resta invariata sullo Stoxx, c
DJI Giornaliero Buon inizio di settimana e mese a tutti, vediamo cos’è successo nel mese