Inps: primo bilancio de “la mia pensione”

Scritto il alle 17:55 da clinguella@finanza

Dopo anni di rinvii, finalmente all’inizio del corrente mese l’Inps ha messo  on lineLa mia pensione”, il nuovo servizio che permette di simulare quella che sarà presumibilmente la pensione che un lavoratore riceverà al termine della sua attività lavorativa. Il calcolo della pensione tiene conto della normativa attualmente in vigore e si basa su tre fondamentali elementi: l’età, la storia lavorativa e la retribuzione/reddito. I dipendenti con contribuzione versata al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, alle Gestioni Speciali dei Lavoratori Autonomi (Artigiani e Commercianti,  Coltivatori diretti, coloni e mezzadri), e alla Gestione separata, possono accedere  in tempi successivi per fasce di età:
• dal 1° maggio, i lavoratori sotto i 40 anni;
• dal 1° giugno, i lavoratori sotto i 50 anni;
• dal 1° luglio, tutti i lavoratori sopra i 50 anni.
Dal 2016, il servizio sarà disponibile anche per i dipendenti pubblici e per  i lavoratori con contribuzione versata agli altri Fondi e Gestioni amministrate dall’Inps, mentre dall’inizio dell’anno sono in corso di emissione gli estratti contributivi per gli iscritti all’ex Inpdap. 

Ora, trascorso quasi un mese dall’avvio del progetto “la mia pensione”, l’Inps è in grado di fornire i primi riscontri sul numero ed il gradimento degli utenti che hanno attivato il servizio.
La platea dei potenziali interessati è di circa 23 milioni di iscritti alle diverse gestioni previdenziali.
Nel primo mese di attivazione 908.935 cittadini hanno tentato l’accesso, di cui 222.461 al di sotto dei 40 anni e si sono effettuate 235.582 simulazioni della pensione.
Sempre nel mese di maggio sono stati rilasciati 288.980 nuovi Pin e attualmente l’Istituto ha a disposizione 17.102.265 Pin attivi. Le regioni in cui si sono avuti il maggior numero di accesi con simulazione sono state la Lombardia ed il Veneto.
Si sono ottenuti interessanti rilievi percentuali dalle risposte fornite dagli utenti alle domande finali legate al giudizio del servizio.

Alla domanda: – Ritieni che le informazioni fornite sulla tua pensione futura siano sufficienti ed esaustive? – il 34% degli utenti ha dato un giudizio “buono”, il 30% “molto buono” ed il 10% e 9% rispettivamente “scarso” e “sufficiente”.
Riguardo invece alla necessità, dopo aver effettuato la simulazione, di una consulenza da parte di un operatore Inps, il 70% degli utenti ha risposto di non averne bisogno. Mentre il 45% ha ritenuto l’importo futuro della pensione calcolato con la simulazione molto simile alle proprie aspettative.
Alla domanda finale: – Dopo aver utilizzato questo servizio, pensi di rivedere le tue previsioni sulla pensione futura? – Sia le persone al di sotto dei 30 che quelle al di sopra dei 30 anni, si attestano su percentuali molto simili con le risposte: “poco probabile” tra il 17 ed il 20%, “abbastanza probabile” tra il 30 ed il 31% ed infine “molto probabile” tra il 24 ed il 29%. Aggregando le percentuali delle ultime due risposte un buon 50% in sostanza pensa che di fronte alla simulazione avuta dovrà rivedere qualcosa della sua strategia pensionistica.

Probabilmente i risultati porteranno ad una maggiore richiesta almeno di conoscenza della previdenza complementare.
I dati sono stati divulgati oggi dal Presidente Tito Boeri a margine della presentazione Inps del “Rendiconto 2014 dei servizi resi ai cittadini e alle imprese”, che si è tenuta a Milano presso l’auditorium Gio Ponti di Assolombarda.

c.l.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ormai lo sapete benissimo che le economie emergenti crescono più velocemente dei paesi sviluppa
Lo sviluppo e l’utilizzo di applicazioni per far fronte all’emergenza sanitaria in corso è uno
Ftse Mib: l'indice italiano si mantiene sulla trend line rialzista di breve periodo incurante dei da
Continua la fase di attesa su tutti i mercati. Le movimentazioni dei contratti sono ai minimi termin
Ogni giorno che passa mi rendo sempre più conto di vivere in un manicomio criminale invece che
Dopo la sentenza della Corte di Karlsruhe vengono messi paletti giuridici e politici che rischiano
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L'indice sta cercando di conservare la trend line rialzista di breve periodo costruita su
  Ieri come abbiamo scritto, la Corte costituzionale tedesca, pur con una sentenza giuridica inecc