Covip: disposizioni per un’adesioni più trasparente

Scritto il alle 09:01 da [email protected]

Aderire alla previdenza complementare non sempre è così facile ed agevole, né è facile districarsi dal fiume di informazioni che molte volte potrebbero indurre a rinunciarvi definitivamente. Tuttavia per evitare sorprese e scelte su cui mordersi le mani ( l’adesione alla previdenza di secondo pilastro, come si sa, è irreversibile) la Covip, l’autorità di vigilanza del settore, ci prova nuovamente con una serie di indicazioni operative rivolte principalmente ai fondi e a ricaduta sui possibili aderenti.
Con la circolare del 22 marzo 2017 ha emanato conseguentemente nuove disposizioni in materia di raccolta delle adesioni e informativa agli iscritti.

Già con deliberazioni del 25 maggio 2016, la COVIP aveva approvato il nuovo Regolamento sulle modalità di adesione andando a modificare una vecchia Deliberazione del 2006 sull’ “Adozione degli schemi di statuto, di regolamento e di nota informativa”.
Norme  introdotte per semplificare e razionalizzare i documenti informativi richiesti ed aumentare i livelli di trasparenza e confrontabilità delle informazioni necessarie per un’adesione sempre più consapevole. Inoltre è stato esteso l’ambito di applicazione del Regolamento ai fondi pensione preesistenti a contribuzione definita, aperti alla raccolta di nuove adesioni e con un numero di iscritti attivi superiori a 5.000 unità.
L’attuale delibera del 22 marzo 2017 reca alcune modifiche al Modulo di adesione e il connesso Questionario di autovalutazione nonché fornisce dei chiarimenti operativi .
Modulo di adesione e Questionario di autovalutazione
Una delle principali novità delle nuove disposizioni è rappresentata dalla previsione di un Questionario di autovalutazione che l’aderente deve compilare in sede di adesione prima di operare la scelta d’investimento personale.
Il Questionario dovrà essere all’interno del Modulo di adesione. Con riguardo a quest’ultimo, i contenuti indicati della Nota informativa sono da considerarsi tendenzialmente completi. Nel caso in cui la forma si ravvisi la necessità di avere, in fase di adesione, ulteriori informazioni, anche in relazione alle disposizioni vigenti sul collocamento di prodotti assicurativi o finanziari, tali elementi potranno essere ottenuti integrando il Modulo di adesione con dei  fogli aggiuntivi. L’integrazione è consentita a condizione che non si alterino le caratteristiche di snellezza e semplicità. Per quanto riguarda i contenuti informativi considerati nel Modulo di adesione, alcuni degli stessi servono a specifici obblighi informativi della COVIP. Il Modulo di adesione deve essere compilato in ogni sua parte anche se la mancata risposta a una o più domande del Questionario non preclude invece il perfezionamento dell’adesione, fermo restando che il Modulo deve essere regolarmente firmato.
Tuttavia la scelta  del potenziale iscritto tra le diverse opzioni di investimento offerte è comunque libera e pertanto potrà divergere da quella che risulterebbe più favorevole sulla base del punteggio ottenuto con il Questionario. Nel caso in cui il potenziale aderente decida di ripartire i contributi tra più comparti, sarà lui stesso a dover valutare la categoria della combinazione prescelta. Infine, con riguardo all’obbligo di conservazione del Questionario di autovalutazione, si ricorda che esso  è parte integrante del Modulo di adesione e pertanto ne segue le sorti.
Scheda dei costi
Nel rivedere lo Schema di Nota informativa, la COVIP ha prestato ancora maggior attenzione al profilo dei costi, individuando nella “Scheda dei costi” lo strumento volto a consentire di paragonare le varie offerte sul mercato sotto il profilo dell’economicità. Si segnala inoltre che la COVIP, al fine di facilitare la confrontabilità, ha in programma di pubblicare sul proprio sito istituzionale un elenco dei link relativi alle schede dei costi delle forme pensionistiche complementari.

Camillo Linguella

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Questa sera alle 16.00 si svolgerà il webinar UniCredit con ospite Stefano Fanton, trader profes
Velostazione, corsi a distanza e un master interno sono le ultime attività che Eni sta sviluppando
Conoscere i principi della finanza e delle pensioni è meglio che ignorarli, detta così sembra una
Torniamo ancora una volta sulla questione dei siti dove trovare informazioni inerenti le criptov
Oplà, ti pareva che qualcuno, in particolare quelli della CNBC, non facessero uscire la notizia
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mercato azionario: titoli value e momentum a confronto I dati macroeconomici continuano ad uscire
Le rimodulazioni tariffarie sono ormai una consuetudine tra gli operatori di telefonia mobile (e fis
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il 4 novembre l’indice italiano ha rotto in gap up il liv
E' l'indice più importante a Wall Street, quello da cui è dipeso il grande rally e tuttora dip