Perché aumenta il debito pensionistico implicito

Scritto il alle 09:04 da [email protected]

Il debito implicito pensionistico, spiega il Sole 24 ore, è “l’insieme degli impegni futuri, in valore attuale, presi dallo Stato.”. E’ il debito che lo Stato avrà nei confronti dei pensionati in futuro sulla base delle leggi in vigore oggi. Con l’attuale sistema a ripartizione, le pensioni sono calcolate sulla base dei contributi versati durante la propria vita lavorativa e al verificarsi di alcune condizioni stabilite dalla legge, consistenti principalmente nel raggiungimento di una determinata età ed aver lavorato per un certo numero di anni minimo, attualmente 67 anni anagrafici e 20 di lavoro. Poiché le pensioni di oggi sono pagare con i contributi versati dai lavoratori di oggi, si istaura il cosiddetto patto intergenerazionale perché i futuri lavoratori pagheranno la pensione a quelli attuali. con la promessa che ci sarà poi sempre una nuova corte di giovani al lavoro che pagheranno per i vecchi andati in pensione.
“Lo Stato sta di fatto contraendo un debito, non dichiarato, e quindi implicito, nei confronti di chi oggi versa i contributi, con la promessa di saldarlo, un domani, attraverso la pensione” (cfr. A1 Life) .
Le stime su quanto debito implicito creerà quota 100 sono state illustrate per prima dall’Inps, dall’allora presidente Tito Boeri nel corso di un’audizione al Senato il 4 febbraio 2019. L’ ex chairman in quell’occasione ha dichiarato che “il debito implicito del sistema pensionistico è destinato ad aumentare per effetto sia del nuovo canale di uscita anticipata che del congelamento degli adeguamenti della speranza di vita per le pensioni anticipate”.
Secondo il fact checking dell’Agi, per quanto riguarda l’entità dell’aumento “nel caso in cui le misure non fossero rinnovate, l’aumento del debito implicito sarebbe di circa 38 miliardi. Se queste misure, invece, diventassero strutturali, l’aumento lieviterebbe a più di 90 miliardi“. Gli scenari possibili:sono due, nel primo si deter5mina una perfetta sostituzione, per ogni pensionato di quota 100 c’è un nuovo assunto e nel secondo una sostituzione parziale, cioè una sostituzione per ogni due, tre, dieci pensionati di quota 100.
Il debito pensionistico aumenterà anche nel primo caso, sia perché un numero uguale di lavoratori deve pagare un numero maggiore di pensioni, sia perché i nuovi lavoratori hanno stipendi – e quindi contributi – inferiori ai lavoratori andati via. Nel secondo caso il debito aumenterà ancora di più: oltre alla questione degli stipendi e dei contributi più bassi, meno lavoratori dovrebbero mantenere più pensionati.
L’adesione a quota 100 non è stata così massiccia come prevedevano gli autori. Rispetto agli oltre 300mila ipotizzati, si naviga sulla metà, anche se dal conto mancano i pubblici dipendenti perché la loro finestra scatterà solo da agosto in poi. Ma ciò nonostante già si conosce il numero di coloro che hanno presentato la domanda, un numero rilevante, ma non travolgete. Inoltre un altro dato che emerge è che l’età media dei richiedenti è 64/65anni.
Ciò ha determinato una avanzo delle somme stanziate come sta succedendo anche per il reddito di cittadinanza. Con questi “avanzi” si potrebbe ridurre il debito implicito. Infatti una delle proposte ragionevoli del ministero dell’economia fatta per tacitare gli strali della UE , è stata proprio quella di utilizzare questo avanzo per diminuire il deficit pubblico e di conseguenza il debito implicito. Ma come abbiamo visto, Tria è stato redarguito da tutte le parti e costretto a fare marcia indietro. Con la prospettiva futura di dover rimettere mano prossimamente un’altra volta al’impianto pensionistico complessivo e non certamente per abbassare ulteriormente l’età pensionabile.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Su ha la consapevolezza che lo sforzo delle banche centrali è senza dubbio considerevole, ma or
Guest post: Trading Room #331. Grazie anche al nuovo governo, particolarmente gradito da Bruxelles
Ftse Mib: prese di beneficio sull'indice italiano che ritorna in area 22.000 punti, in scia alle ten
L'attenzione per far pagare meno tasse è tutta concentrata sui lavoratori dipendenti, almeno così
Analisi Tecnica Direi che ormai ci siano al test dei 22300 anche se non sono sicuro che andremo a
Stoxx Giornaliero Buon inizio di settimana a tutti, riprendiamo il nostro appuntamento settim
Se il quadro non vi è chiaro, ve lo spiego per l’ennesima volta, poi ovviamente continuerà a
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]