Ad agosto: in pensione i primi 6000 statali con quota 100

Scritto il alle 09:00 da [email protected]

Saranno pochissimi coloro che lasceranno il servizio dal primo agosto in applicazione della quota 100 e invece che per le ferie, partiranno per la pensione. Per l’esattezza, secondo il Sole 24 ore, saranno solo 6.235 dipendenti pubblici. In reltà gli aspiranti sono molti di più, anche se in misura inferiore a quella stimata. Ciò per rispettare l’obbligo dei 6 mesi di preavviso imposto ai dipendenti pubblici. Ufficialmente per impedire che negli uffici  si creino vuoti e conseguenti disservizi per questi pensionamenti non preventivati, realisticamente per risparmiare qualche rata di pensione.
Per poter andare in pensione il primo di agosto, prima finestra utile per i pubblici dipendenti, gli aspiranti pre pensionandi avrebbero dovuto presentare contemporaneamente domanda di preavviso e di pensione il 29 gennaio scorso (data di entrata in vigore del decreto-legge) o al massimo entro il 31 dello stesso mese. Mentre per i dipendenti della scuola lo stesso decreto legge ha stabilito la decorrenza dal primo settembre e la data ultima di presentazione della domanda/preavviso entro il 28 febbraio 2019. Gli insegnanti hanno quindi avuto un po’ più di respiro per pensarsi meglio.

Per la scuola a settembre, ai 15mila pensionamenti ordinari si aggiungeranno i 16mila con quota 100, se tutte le domande saranno accolte e se qualcuno nel frattempo non ha fatto marcia indietro. Approfondendo le richieste di dimissioni si scopre che le Regioni maggiormente interessate dall’esodo degli insegnanti della Lombardia, Piemonte e Veneto mentre le materie riguardano la matematica, italiano, inglese e sostegno.
Alla luce di queste cifre bisogna ricordare che le iniziali previsioni fatte anche dal sole24 ore di 46.000 domande per il settore pubblico si sono molto ridimensionate. Del resto anche del settore privato c’è stata una brusca frenata, segno che non c’era poi tutta questa forte pressione per abbandonare il lavoro prima dei 67 anni. Ovvero, la spinta c’è, ma esaminando l’età media dei quota 100 essa si addensa sui 64/65 anni, cioè intorno al vecchi limiti di età  di pensionamento.
Sempre secondo il Sole il numero dei dipendenti pubblici in pensione dalla prima finestra del 1° agosto potrebbe crescere di altre 3mila unità se, negli ultimi giorni di luglio, l’Istituto ha terminato la verifica dei requisiti di altri richiedenti che avevano presentato domanda nei termini utili per la prima finestra. Arriviamo quindi a 9.000 in questa prima finestra
La circolare Inps circ. n.11/2019., uscita a caldo con il provvedimento ancora in corso di discussione, non ha potuto affrontare in dettaglio il problema del preavviso.

Ma i fortunati statali, si fa per dire, che andranno in pensione sotto il solleone, non potranno godere del trattament6o di fine rapporto comunque lo si chiami. Perché come stabilisce la legge, per i pubblici dipendenti, il pagamento decorre dopo 24 mesi dal compimento dell’età pensionabile, 67 anni, cioè anche 7 anni di attesa.
Come lenitivo è stata disposta la possibilità di chiedere un anticipo dello stesso fino a 45.000 euro. Le misure dovevano essere contestuali ed infatti il decreto attuativo dell’anticipo era previsto lo scorso maggio, ma nonostante tutte le assicurazioni settimanali della ministra degli Statali, On Giulia Bongiorno, ad oggi il decreto che si dice firmato da tempo, non è ancora apparso in G.U. Se ne parlerà a settembre con il fresco.

Camillo Linguella

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Ad agosto: in pensione i primi 6000 statali con quota 100, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Come da manuale ora abbiamo in un colpo solo tutto quello che l'antibiblioteca di Eco suggeriva,
"L’anno bellissimo"  preconizzato dal presidente del Consiglio n. 1 ( Preconizzare = annunciare s
Il Fomc doveva scorrere via liscio senza particolari novità. Ed in effetti non sono successe de
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
E’ meglio comprare un’auto nuova o noleggiarla a lungo termine è la domanda che si è posta Alt
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Non potevo trovare migliore vigneta per sintetizzare la riunione del FOMC della Federal Reserve
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed